Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amelia, estorsione e minacce ai familiari. Tossicodipendente ai domiciliari in una struttura protetta.

Amelia, estorsione e minacce ai familiari. Tossicodipendente ai domiciliari in una struttura protetta.
di Francesca Tomassini
1 Minuto di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 17:13

AMELIA Urla, minacce ed estorsione. Vittime i familiari di un trentenne tossicodipendente amerino che ieri sera è stato arrestato dai militari dell’Aliquota Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Amelia.

Secondo la ricostruzione, il ragazzo sarebbe entrato nel tunnel della droga nel 2020. Da allora, per la famiglia, residente nelle campagne fra Amelia e Narni è iniziato un incubo.

Richieste continue di denaro per poter acquistare cocaina, a cui si sono aggiunte urla e minacce. Fino a ieri sera, quando i vicini, allarmati dall'ennesima lite violenta, hanno allertato i Carabinieri.

Alla luce della situazione in atto al momento dell'intervento, i militari hanno informato l'Autorità Giudiziaria che la  emesso misure cautelari urgenti. Il giovane è stato quindi arrestato e condotto in una struttura terapeutica specializzata per il trattamento delle dipendenze da stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA