Aism Terni: “Pesante l’impatto del covid su malattia e isolamento sociale”

Aism Terni: “Pesante l’impatto del covid su malattia e isolamento sociale”
3 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Marzo 2021, 10:46

TERNI - “L’emergenza covid non ci consente di essere presenti in piazza e quindi arriveremo nelle case con le erbe aromatiche per dare continuità alle attività territoriali e alla ricerca scientifica”.

Anche Aism Terni, con la collaborazione dell’associazione Angeli in moto, è impegnata nella distribuzione delle piante aromatiche che potranno essere consegnate o ritirate in sede, al Centro per l’Autonomia, in via Papa Benedetto III, 48, da giovedì 4 a lunedì 8 marzo.

Per concordare la consegna basta chiamare il numero 366 6558867 e sostenere così Aism nel garantire le cure indispensabili e dare un aiuto concreto alle persone con sclerosi multipla, colpite due volte dalla crisi sanitaria e sociale scatenata dal coronavirus.

“A Terni la sezione provinciale Aism continua ad essere attiva e raggiungibile - dice la referente, Annita Rondoni. In questo momento vogliamo capire l’impatto dell’epidemia sulla vita e la salute delle persone con SM e delle loro famiglie per poter dare a ciascuno il supporto adeguato. Su tutto il nostro territorio, in maniera capillare, è stata attivata una relazione continuativa con tutte le persone con sclerosi multipla. Sfruttando tutti i canali possibili, vogliamo capire meglio quali sono le loro preoccupazioni ai tempi del covid, come stanno gestendo la malattia, quali sono le carenze e le necessità quotidiane”.

In provincia di Terni, dove vivono oltre 450 persone con SM, Aism garantisce il supporto psicologico a distanza, il ritiro e la consegna farmaci a domicilio grazie al prezioso contributo di “Angeli in moto”, l’orientamento su tutti i servizi essenziali attivati nell’emergenza attraverso una mappatura del territorio.

“Come associazione dobbiamo accelerare le risposte ai bisogni delle persone con SM - dice Annita Rondoni - perché non possiamo permettere che questa epidemia crei ulteriori rischi alla loro salute, non solo di contagio ma di progressione della malattia e isolamento sociale”.

I volontari rispondono al numero 366 6558867. Al numero verde nazionale di Aism 800 803 028 si possono avere tutte le informazioni su salute e lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA