Maria Teresa Ruta a Live non è la D'Urso: «Goria? Ho perdonato i suoi tradimenti, ma ora non voglio vederlo»

Maria Teresa Ruta a Live non è la D'Urso: «Non parlo con Goria per rispetto per Roberto, il mio partner»
di Eva Carducci
5 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Febbraio 2021, 00:38

In studio a Live non è la D'Urso Maria Teresa Ruta dopo l'uscita dalla casa del GFVIP insieme ai figli. Il primo commento è quello rivolto all'ex marito Amedeo Goria, che  ha scritto una lettera a Guenda in ha chiesto alla figlia di volersi riconciliare con la madre, il commento della Ruta: «Lo evito per rispetto per Roberto, perché quando costruisci una nuova vita sentimentale penso sia complesso e difficile far capire al nuovo partner che c'è dell'affetto. Lui lo capisce devo dire, però ogni tanto Amedeo ha delle attenzioni particolari verso di me, e io vorrei evitare». 

Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro, la verità sul tradimento a "Live Non è la D'Urso": «La gente mi insultava per strada»

Nel drive-in viene poi mostrata la storia di Maria Teresa Ruta e dei suoi due figli, con immagini e video inediti. Dal divorzio con Amedeo Goria al dramma del fratello. In aggiunta poi un incontro che la Ruta attendeva da tempo, quello con la sua Mamma, Rosella, entrata a sorpresa in studio. Tra emozioni e lacrime prosegue il racconto: «L'ultima volta l'avevo visto il 2 marzo dell'anno scorso e poi dieci giorni a giugno, dopo l'incidente di mio fratello, non sono più tornata, anche se ci sentiamo sempre. Vederla qui è un'emozione». 

Arriva poi il famigerato momento delle sfere anche per Maria Teresa Ruta. Tutti contro di lei, adirati per le bugie che pare abbia detto durante la sua permanenza nella casa del GFVIP. Gli "sferati" accusano infatti la Ruta di aver inventato gossip per far parlare di sè, ma la Ruta è pronta a rispondere: «Io ho detto la verità sul Principe Alberto a Montecarlo. Ero lì per un evento, quasi trent'anni fa, quando ero bella e mi reggeva la coscia, erano altri tempi. Non ho mai detto che è colpa degli uomini se ci hanno provato con me. Quando il Principe Alberto mi ha chiesto se volevo fermarmi all'uscita post cena gli ho detto che era meglio così, perché ero una donna sposata. Sono una donna d'altri tempi, certi sguardi mi dicono altro. Magari una galanteria e un bacio a sfioramento poteva essere interpretato diversamente. Ma io l'ho interpretato in quel modo» Argomento Alain Delon, parla la Parietti: «Mi ha chiamato l'avvocato di Delon, a me non importa sapere come si è conclusa la serata, alle 3 del mattino. Vorrei capire come è andata, perché l'ho vissuta diversamente. Che bisogno avevi di dirmi che ti ho fregato il posto a tavola se erano già assegnati e ero io la madrina dell'evento?». La replica della Ruta: «Una persona mi si è avvicinata, chiedendomi di sedermi vicino a Alain Delon, cosa dovevo dirgli? Però alla fine siamo andati a bere una cosa alle 3 del mattino con lui».

Tempo poi per l'ultima sfera e Filippo Nardi, ma la Ruta non ci sta: «Io non voglio parlare con lui, non ho ancora recuperato i video dopo il GF quindi non me la sento, anche se mia figlia parla con lui». La D'Urso spiega alla Ruta brevemente tutte le occasioni in cui Nardi si è scusato per il suo comportamento all'interno della casa del GFVIP, e arriva poi la replica di Nardi: «Io non ho niente contro di te Maria Teresa, ammiro il tuo modo di gestire per cinque mesi un gioco crudele come quello del GF. Io non ci sarei riuscito, anche se sei stata una delle cause della mia eliminazione. Non le ho fatto niente direttamente, per questo non devo scuse. Hai detto una bugia quando hai detto ai ragazzi che ti avevo detto altro. Non ho niente contro di te, da lì sono iniziate le bugie e tutti hanno visto come ti sei comportata».

Capitolo a parte per Francesco Baccini, a cui viene dedicata anche una docufiction. La replica della Ruta alle dichiarazioni della scorsa settimana da parte del cantante, che negava il flirt fra loro due: «Ho detto che quando eravamo sul divano è entrata Guenda, in quel momento avevo una persona con cui avevo una grande amicizia, non era il mio compagno. Non pensavo che la reazione di Baccini fosse così, ho detto che lo avrei appoggiato perché in questa situazione l'ho tirato in ballo io. Ma non capisco perchè sia stata una situazione imbarazzante per lui. Ho parlato di altro, di corteggiamento e coccole, non di fornicazione».

Una delle richieste della Ruta è stata quello di non vedere in studio il suo ex, Amedeo Goria. Una delle docufiction della D'Urso ha ricreato uno dei molteplici tradimenti dell'ex marito nei confronti della moglie. La replica della Ruta: «All'interno della coppia si potrebbe anche tollerare, una volta, un tradimento. Ma con i tradimenti molteplici di Goria c'era un tradimento della moglie, della madre dei suoi figli e del personaggio pubblico. Da lì si è spezzato tutto. Desideravo un altro figlio. Volevo due figli dallo stesso padre. Ne avrei fatti tre o quattro, volevo una famiglia ricca d'amore. Lui è una brava persona, ma ha un difetto di fabbrica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA