Sinner: «Devo migliorare, Tsitsipas mi ha dato una lezione»

Sinner: «Devo migliorare, Tsitsipas mi ha dato una lezione»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 12:13

Il futuro non si ferma oggi, con una sconfitta, seppur dura. Sinner guarda avanti. Ottimismo, ma allo stesso tampo riflessione sui difetti, che specie in un giovane come lui sono normali. «È una sconfitta che mi fa capire quanto manca dai migliori. Avrei potuto fare tante cose meglio, dal servizio alla risposta. Devo migliorare in generale. Questo sarà il mio obiettivo stagionale. Devo trovare una soluzione in questo genere di partite». Jannik Sinner commenta così la sua sconfitta in tre set contro Stefanos Tsitsipas nei quarti di finale dell'Australian Open. «Fare quarti di finale è positivo, ma c'è tantissimo da lavorare - aggiunge il ventenne altoatesino -. Tanti lati buoni, ma tanti aspetti da migliorare per fare un ulteriore step. Per certi versi sono contento di avere ancora tanti margini. Questo comunque è un risultato positivo in vista della stagione. Ho iniziato bene, adesso mi prenderò del tempo libero e poi tornerò in campo. Il mio atteggiamento sarà positivo».

«Lui colpiva la palla molto in anticipo -sottolinea il numero 10 del mondo-. Ha servito molto bene, ma anche io ho risposto male alle sue seconde, giocando molto corto, oppure sbagliando. Ho cercato di avvicinarmi al campo, ho provato ad aprire il campo, ma oggi era dura. È stata una lezione. Penso che oggi abbia giocato meglio di me. Ha servito meglio. Ha mosso la palla meglio di me. Si muoveva meglio di me. È difficile giocare contro di lui soprattutto quando gioca così. Non potevo generare la potenza che avrei voluto». Sinner non svela chi sarà il nuovo membro nel suo staff tecnico, nonostante la candidatura pubblica di John McEnroe: «Tra poco lo saprete. Io so già chi è».

© RIPRODUZIONE RISERVATA