Wimbledon, per Serena una finale da record: sulla strada del titolo c'è la Halep

Giovedì 11 Luglio 2019 di Guido Frasca
Serena Williams

Due semifinali a senso unico ed ecco che saranno Serena Williams e Simona Halep e contendersi sabato il titolo più ambito sull'erba di Wimbledon. La statunitense ha spazzato via in meno di un'ora la ceca Barbora Strycova per 6-1 6-2, mentre la rumena si è sbarazzata con altrettanta facilità dell'ucraina Elena Svitolina per 6-1 6-3.

Ci sarebbe voluto un miracolo alla piccola Strycova, doppista di professione alta poco più di uno e 60, scopertasi a 33 anni singolarista di ottimo livello, per mettere in ambasce Serena. Ha mancato la palla del 2-2 e in un lampo si è trovata sotto 6-1. Idem nel secondo set: equilibrio fino al 2-2, poi l'allungo imperioso della Williams.

L’ex numero uno del mondo ha collezionato 4 ace, il 61% di prime, 24 punti conquistati su 27 prime di servizio messe in campo, 28 vincenti, 10 gratuiti. Oltre a 13 punti in 16 discese a rete. Per la quasi 38enne statunitense è l’11esima finale a Wimbledon: 7 titoli vinti (2002, 2003, 2009, 2010, 2012, 2015 e 2016) e 3 finali perse (2004 contro Marua Sharapova, 2008 contro Venus e 2018 contro Angelique Kerber). Per la terza volta dopo Wimbledon e US Open 2018 la Williams si trova a una sola vittoria dal record assoluto di 24 Slam conquistati in carriera solo dall’australiana Margaret Court Smith. Intanto l'americana è la più anziana finalista Slam dell’era open.

Prima finale ai Championships per la Halep. A spianare la strada alla 27enne rumena sono stati due lunghissimo game di 16 punti ciascuno in apertura: nel primo l'ucraina ha fallito 3 palle break, nel secondo la rumena ha strappato il turno di battuta all'avversaria che ha ancora mancato 3 palle dell'1-1. Da quel momento la Halep ha dominato il primo set. Nel secondo la Svitolina ha retto fino al 3-2, poi la rumena ha infilato 4 giochi consecutivi chiudendo al secondo match point su un errore di rovescio della Svitolina. Per la rumena 70% di prime, 26 vincenti e 16 gratuiti. Quella di sarà la sua quinta finale Slam dopo 3 sconfitte di fila (Roland Garros 2014 contro Maria Sharapova, Roland Garros 2017 contro Jelena Ostapenko, Australian Open 2018 contro Caroline Wozniacki) e una vittoria (Roland Garros 2018 contro Sloane Stephens).

Impietoso il bilancio dei precedenti tra la Williams e la Halep: 9-1 per Serena. L'unica vittoria della rumena nei round robin della Wta Finals di Singapore nel 2014.

Serena Williams senza ritocchi sulla copertina di Harper's Bazaar: «Ecco la mia nuda verità»

Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 10:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma