CORONAVIRUS

Internazionali di Roma, Binaghi: «Salvo imprevisti, contiamo di ricominciare a settembre»

Venerdì 29 Maggio 2020
Direttamente da SuperTennis, il presidente Binaghi: “Parleremo con il ministro Spadafora per vedere come potremo far godere alle persone di questo grande spettacolo“. Il presidente di Federtennis è ottiista sulgli Internazionali BNL d’Italia dopo il rinvio causa emergenza coronavirus. L’intero circuito ATP è ancora fermo e Binaghi intravede una possibilità per ll torneo di Roma: “Salvo sconvolgimenti, andremo a riorganizzare gli Internazionali BNL d’Italia tra la metà e la fine di settembre – ha spiegato Binaghi -. Una grande novità sarà rappresentata dai campionati a squadre che organizzeremo d’estate“. Poi sulle proposte di riforma: “Bisognerebbe unificare non solo Atp e Wta, ma anche l’ITF. Ci vorrebbe un unico riferimento per il tennis mondiale e Gaudenzi potrebbe essere la persona giusta per guidarlo“.


Ecco l'intervista completa:

“Sono state tante le ricerche scientifiche che sono state condotte in tanti Paesi del mondo. Per l’Italia l'ha fatto il Politecnico di Torino e ha sancito che il tennis è lo sport più sicuro in tempi di emergenza Coronavirus. Noi l'avevamo intuito prima. Avevamo capito che in questa disgrazia generale comunque il tennis avrebbe avuto qualche vantaggio competitivo, se non altro nei confronti degli sport di squadra, degli sport di contatto e di quelle discipline che si possono praticare solo indoor. E abbiamo impostato sin dall'inizio una Campagna promozionale che in questi giorni sta avendo ampia diffusione su tutti i più importanti media del nostro Paese. Una campagna che ricorda che giocare a tennis, anche in questo momento, può solo fare del gran bene”.

-L'attività di base è ripartita. Per quanto riguarda le competizioni di livello nazionale a che punto siamo?

“Stiamo discutendo con il Governo per cercare di avviare quella che è la nostra “Fase 3”, l'avvio delle competizioni, anche se devo dire che eravamo molto più preoccupati per l'avvio della “fase 2” che era la più importante per i circoli e per gli insegnanti di tennis. Non appena ci daranno il via libera, spero che ormai sia solo una questione di giorni, abbiamo un intensissimo calendario di tornei individuali che annoverano, dopo tanti anni, anche il ritorno dei Campionati Italiani Assoluti. Poi c’è la grande novità di quest'anno: faremo tutti i campionati a squadre d'estate E sarà la prima volta”.

Dalle competizioni nazionali a quelle internazionali: a che punto è il dialogo con ATP e WTA sugli internazionali BNL d'Italia?

“È un colloquio molto intenso, proficuo. Abbiamo anche la fortuna di avere in questo momento un presidente è un amministratore delegato dell'Atp che sono due validi nostri connazionali. In particolare Andrea Gaudenzi ha con noi un rapporto diretto, molto frequente. A breve, brevissimo, sapremo. Io credo che, salvo grandi sconvolgimenti, andremo a riorganizzare gli Internazionali BNL d'Italia in settembre. Tra la metà e la fine di settembre. Mi dicono, soprattutto i romani, che è un periodo straordinario, Il migliore per giocare a tennis. Sicuramente meglio di metà maggio, quella che sarebbe stata la data naturale senza l'emergenza coronavirus. A breve avrò anche un colloquio col Ministro dello Sport, per cercare di capire in che termini riusciremo a far godere questa grande edizione al nostro pubblico”. Ultimo aggiornamento: 17:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani