Judo, l'algerino Nourine si ritira dalle Olimpiadi per non combattere contro un israeliano

Fethi Nourine, campione di judo, si ritira dalle Olimpiadi: «Mai contro un israeliano»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Luglio 2021, 14:33 - Ultimo aggiornamento: 17:59

Mai in gara contro un israeliano. Neanche alle Olimpiadi. Il judoka algerino Fethi Nourine ha annunciato il suo ritiro dai Giochi di Tokyo dopo l'esito del sorteggio. Perché? Perché nella categoria dei 73 kg avrebbe dovuto affrontare un israeliano (Tohar Butbul) quasi sicuramente nel secondo turno. «Abbiamo lavorato duramente per qualificarci per i Giochi, ma la causa palestinese è più grande di tutto questo», ha detto a una tv algerina.

Olimpiadi, Daniel Watkins: chi è il Brad Pitt (tasmaniano) della canoa

Diretta Olimpiadi, cerimonia di apertura a Tokyo: gli azzurri sfilano nello stadio. Nella clip anche Milano in lockdown

Il forfait: «È la decisione giusta»

Lo ha poi confermato il suo tecnico Amar Ben Yekhlef. «Non abbiamo avuto fortuna con il sorteggio - il commento di Yekhlef -. Il nostro judoka Fethi Nourine avrebbe dovuto affrontare un avversario israeliano, e questo è il motivo del suo forfait. Abbiamo preso la decisione giusta». Non è la prima volta che Nourine si ritira da una competizione pur di non affrontare un israeliano. Lo aveva già fatto ai Mondiali del 2019 quando, anche in quella circostanza, avrebbe dovuto misurarsi sul tatami con Tohar Butbul.

Gli altri precedenti

Sempre ai Mondiali di judo del 2019 l'iraniano Saeid Mollaei si ribellò all'ordine di dare forfait pur di non incrociare il rivale israeliano Sagi Muki e continuò a battersi fino a perdere, di proposito, come poi rivelò, in semifinale contro il belga Matthias Casse per non trovarsi contro Muki. Fuggì poi in Germania per evitare ritorsioni da parte del governo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA