CORONAVIRUS

Serie A, Tommasi: «Gli orari? Si tuteli la salute, in Spagna si gioca di sera...»

Domenica 31 Maggio 2020
E' solo una questione di salute. Giocare sotto il caldo di 35 grasdi non si può. Lo hanno fatto capire i calciatori, lo ribadisce Tommasi, che di questi, è il rappresentante. «Orario pomeridiano delle partite? Non so quanto e come si cercherà un nostro parere. Il tema riguarda la tutela della salute, la Spagna parte dalle 19,15-19,30. Il tema degli orari mi auguro non diventi un problema e si facciano le cose in maniera logica visto che si devono giocare molte partite in un breve lasso di tempo. Mi auguro si vada verso la strada della serata piuttosto che anticipare al pomeriggio». ;Lo ha detto il presidente dell'Aic, Damiano Tommasi a Domenica Sport su radio 1 Rai sugli orari della ripresa del campionato. «In caso contrario? Rifletteremo su quali sono le novità, non è un caso l'introduzione della regola del cooling break, non credo ci siano grossi ostacoli a trovare i tre slot per le tv», ha proseguito Tommasi.

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="it" dir="ltr">🎙 <a href="https://twitter.com/17tommasi?ref_src=twsrc%5Etfw">@17tommasi</a>: “AGIRE IN MANIERA LOGICA”<br><br>Il Presidente AIC su Radio1 Rai<br><br>👉 <a href="https://t.co/Vcq43aug2O">https://t.co/Vcq43aug2O</a> <a href="https://t.co/DKJOQIiGsp">pic.twitter.com/DKJOQIiGsp</a></p>&mdash; AIC | Assocalciatori (@assocalciatori) <a href="https://twitter.com/assocalciatori/status/1267100247307751433?ref_src=twsrc%5Etfw">May 31, 2020</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

«Si ricomincia subito con la Coppa Italia? Prima o dopo si è cercato di preferire di anticipare perché date in chiaro. Le perplessità evidenziate da tre delle quattro squadre coinvolte sono legate ai pochi giorni tra la semifinale e la finale. Ma il tema resta sempre lo stesso, le tante gare in poco tempo. I tempi stretti obbligherà le squadre ad impiegare gli stessi effettivi». Lo ha detto il presidente dell'Aic, Damiano Tommasi a Domenica Sport su radio 1 Rai.

«Gol in chiaro? Penso si possa trovare una sintesi se broadcaster, Lega e Governo si sederanno insieme. Penso sia normale cercare soluzioni eccezionali in casi eccezionali». Lo ha detto il presidente dell'Associazione italiana calciatori Damiano Tommasi in merito all'auspicio, manifestato dal ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, di una diretta gol in chiaro delle partite di Serie A. «C'è un contratto firmato tra le televisioni e la Lega Serie A -ha spiegato Tommasi a 'Domenica sport' su Rai Radio 1-. L'accordo va tutelato, ma d'altra parte credo sia legittimo da parte del Governo cercare di evitare assembramenti permettendo ai tifosi di poter seguire le partite a casa».
Ultimo aggiornamento: 16:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani