Roma, Totti: «Se Friedkin mi chiedesse di tornare gli risponderei di no»

Venerdì 22 Novembre 2019 di Gianluca Lengua

«Se ora dovessero chiedermi di tornare mi metterebbero in difficoltà ma risponderei di no, vado nella mia direzione - Quando intraprendo un percorso lo porto a termine in tutto e per tutto» Lo ha detto Francesco Totti a Radio Radio durante la trasmissione "FoodSport" rispondendo a una domanda relativo Dan Friedkin possibile acquirente del club che prenderebbe il posto dell'attuale presidente James Pallotta: «Spero che quest'altro americano possa venire ma ne dubito. Una volta che metti le mani dentro capisci cosa c'è nella Roma. Io ne so qualcosa. Spero che i tifosi della Roma possano tornare ad alti livelli con un presidente che possa mettere tanti di quei soldi che possa vincere tutto ciò che c’è nel calcio. Senza nulla togliere a Pallotta».

TENTAZIONE ZANIOLO
L’ex dirigente della Roma si è poi soffermato su Zaniolo che dopo aver scelto di restare a Roma la scorsa estate ha affittato la casa all’Euro in cui ha vissuto Francesco con la sua famiglia per 15 anni: «In quella casa ci ho messo Alisson che è diventato il portiere più forte del mondo e Zaniolo che da quando è entrato là dentro ha cominciato a fare gol». Poi l’ex numero 10 si è fatto serio e ha parlato del futuro del giovane talento: «Per suo bene non farei paragoni con me. Se Zaniolo continuerà così meriterà tutto il bene nel calcio. Spero che possa rimanere più a lungo possibile anche se per me non sarà così. Potrebbero venderlo, poi non so se da qui a giugno possa succedere qualcosa a livello societario. Lui è un giocatore papabile. La differenza con me e De Rossi? Che noi eravamo anche romani e romanisti». 

Riguardo invece al proprio percorso professionale intrapreso dopo l'addio alla Roma, Totti spiega che «è ancora da definire». «Vorrei far crescere giovani, italiani e stranieri, fargli capire la realtà calcistica. Dopo 30 anni di esperienza credo di poterlo fare - sottolinea -. E' un lavoro di scouting soprattutto sui giovani. Ô una cosa che sto pensando di fare, ma ancora non è del tutto fatta».
 

Ultimo aggiornamento: 20:26


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma