Pastore torna a sorridere: «Ho terminato la riabilitazione. Presto sarò in campo»

Pastore torna a sorridere: «Ho terminato la riabilitazione. Presto sarò in campo»
di Gianluca Lengua
2 Minuti di Lettura
Martedì 10 Novembre 2020, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 13:23

Javier Pastore vede la luce in fondo al tunnel. Il centrocampista questa mattina è rientrato da Madrid dove ha svolto la riabilitazione a seguito dell’intervento all’anca avvenuto lo scorso 9 settembre in una clinica di Barcellona. Il Flaco sta meglio, è più sereno, non sente più il dolore lancinante che non lo ha lasciato in pace per mesi. La Roma ha capito il suo disagio e ha scelto di dargli fiducia e stargli accanto in uno dei momenti più delicati della sua carriera: «Ho sentito tutti a Trigoria in questo periodo, mi sono stati vicino. Ho finito il mio percorso di riabilitazione in Spagna, proverò a tornare più in fretta possibile. Mi è mancata la famiglia in questo periodo, ma è qualcosa che andava fatto. Non potevo continuare a stare così male così ho deciso di fare questo intervento. L’ho fatto in Spagna e per questo è stato più duro. L’importante è che sia andato tutto bene, ora manca l’ultimo passo per tornare più presto possibile. Ora ho bisogno di recuperare fisicamente e tornare prima possibile», ha detto Pastore al sito Forzaroma.info. Il centrocampista appena atterrato a Fiumicino si è diretto al centro sportivo di Trigoria per sottoporsi al tampone, se il risultato sarà negativo allora da domani potrà cominciare gli allenamenti individuali: «Sto molto bene. Ho seguito la Roma in queste settimane, ho tanta voglia di tornare. Stanno giocando bene per fortuna, adesso devo pensare un po’ a me per tornare il più presto possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA