Roma, depositato il contratto di Maitland-Niles. Oliveira, trattativa ai dettagli

Entra nel vivo il mercato dei giallorossi, con il ds Pinto impegnato tra entrate importanti e movimenti in uscita

Ainsley Maitland-Niles (24), centrocampista in arrivo dall'Arsenal
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Gennaio 2022, 11:31

Il 3-1 incassato ieri a San Siro contro il Milan ha dimostra come la Roma abbia un disperato bisogno di un intervento su mercato. Al netto degli errori arbitrali e di quelli individuali, la squadra di Mourinho mostra alcuni “buchi” in due reparti chiave: la corsia di destra e il centrocampo. Sulla fascia arriverà Ainsley Maitland-Niles, atteso già da oggi a Roma: la Lega di Serie A ha ufficializzato il deposito del contratto ma c’è il rischio che alcuni documenti non siano pronti per la sfida contro la Juventus del 9 gennaio (ore 18:30). Il giocatore dell’Arsenal arriverà in prestito a 500 mila euro più altri 500 mila di bonus, con un diritto di riscatto fissato invece a circa 10 milioni. Un esterno che soddisfa sia le esigenze societarie di non spendere per giocatori a titolo definitivo sia quelle del tecnico che potrà contare su una carta in più sulla destra.

Accelera la trattativa per Oliveira

Contestualmente dovrebbe essere all'ultima curva anche la trattativa che porterà Sergio Oliveira a vestire la maglia giallorossa, il quale già la scorsa estate fu a un passo dal mettere piede a Trigoria - ma i tempi stretti e il rifiuto degli esuberi a lasciare la capitale fecero sfumare tutto. Il centrocampista del Porto classe ’92 arriverà in prestito a 1,5 milioni con diritto di riscatto a 15: ad agevolare la trattativa è stato il procuratore Jorge Mendes, lo stesso di Mourinho. Ed è stato proprio lo Special One a chiamare personalmente il calciatore per accorciare i tempi e averlo a disposizione quanto prima. Chiusi gli acquisti, Pinto si concentrerà sulle uscite: Calafiori interessa al Cagliari, Villar strizza l’occhio alla Spagna, Santon è invece in attesa di un’offerta. Bloccati Afena-Gyan, Bove e Darboe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA