Le pagelle degli azzurri: Zaniolo si fa sentire, sicurezza Sirigu. ElSha, mezz'ora da big

Mercoledì 16 Ottobre 2019 di Alessandro Angeloni
SIRIGU  7
Ci mette subito un piede per salvare la porta, così come nel finale di primo tempo si distingue per una buona uscita bassa. Nella ripresa toglie in volo dalla rete la palla del pareggio. Un rientro scoppiettante. All’altezza.
DI LORENZO  6 
Con carattere, si spinge avanti. Continuo, veloce, tatticamente rigoroso. Matera, Empoli, Napoli, ora la Nazionale. E’ tutto un attimo. Si candida per restare su quella fascia. 
MANCINI  6,5
Se la vede subito brutta, ma salva con una scivolata da spiaggia in area di rigore. Non ha paura, cerca sempre la giocata meno prevedibile, tiene bene anche dopo, in surplace. Sicuro del fatto suo. 
ROMAGNOLI  6,5
Non era al meglio, ma non sfigura. Con possesso continuo di palla della squadra, Alessio staziona nella metà campo avversaria. Come regista aggiunto. Alla Bonucci, del quale ormai è l’alternativa designata. Segna, di testa, il terzo gol. Pure goleador.
BIRAGHI  7
Da il là alla rete del vantaggio di Bernardeschi: cross perfetto. Gioca col motore di spinta sempre accesso. Un buon piede sinistro. 
ZANIOLO  6,5
La prima da titolare - nei panni di mezz’ala - non è affatto male. Corre, pressa, contrasta, si dà da fare, cercando pur il tiro dalla distanza. Vuole farsi vedere, farsi “perdonare”. Ci riesce. 
CRISTANTE  6,5
Corre per tre e recupera per tutti. Legge bene le situazioni difensive, manca un po’ di qualità nella giocata “dentro”. Almeno ci prova, con coraggio. Ma si mantiene ad alti livelli, così come siamo abituati a vederlo nella Roma. 
VERRATTI  6,5
Capitano e unico reduce dalla partita con la Grecia. Solita prestazione di buonissimo livello. Conferma.
BERNARDESCHI  7
Segna subito e poi si diverte. Passa a centrocampo nel finale. 
BELOTTI  6,5
Colpito duro durante l’azione del gol di Bernardeschi, l’impressione che inizialmente ne venga limitato. Nella ripresa è più reattivo, sfiora il gol in un paio di occasioni e firma due reti. E sono cinque al Liechtenstein.
GRIFO  5,5
Lento nelle conclusioni, buone le intenzioni. Gioca meglio a destra che non a sinistra. 
EL SHAARAWY  7
Gli viene concessa una mezz’ora, la prima per lui con il nuovo ct. Dialoghi interessanti. Si muove bene: un assist e un gol. Che dire. 
TONALI NG
Esordio assoluto con la nazionale maggiore. Parliamo di un 2000.
BONUCCI NG
Qualche minuto nel finale al posto di Biraghi.
MANCINI  7
Arriva la nona vittoria di fila, Pozzo è finalmente raggiunto. L’Italia sperimentale è inesperta ma convince, buona prestazione, soprattutto buone indicazioni da certi giocatori che il ct voleva vedere all’opera. Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 11:07


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma