Italia, Conte prova le cinque mosse in vista del debutto ad Euro 2016

Italia, Conte prova le cinque mosse in vista del debutto ad Euro 2016
di Ugo Trani
2 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Giugno 2016, 21:24 - Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 16:43

Dal nostro inviato

Le cinque mosse di Conte per l'Europeo. Ovviamente mirate al sistema di gioco preferito, lo storico 3-5-2. Le sta provando in questi giorni a Coverciano, dove sta approfondendo l'aspetto tattico.

REGISTA DA SCEGLIERE
De Rossi e Thiago Motta si giocano il posto da play. Il modulo, anche nel caso di passaggio al 3-4-3, non li prevede in tandem. Ne giocherà solo 1. Non sono arrivati in ritiro nelle migliori condizioni fisiche e quindi vanno preservati.

FORMULA PIÙ SPREGIUDICATA
Se gli esterni sono Candreva ed El Shaarawy, il 3-5-2 si trasforma, in partita, nel 3-4-3. Con il romanista che va ad alzarsi accanto alle punte e con Giaccherini che si allarga sulla corsia sinistra. L'alternativa a El Shaarawy è Bernardeschi. La formazione di partenza, però, prevede il terzino a centrocampo: quindi Darmian o De Sciglio.

DI NUOVO ALA
Florenzi, utilizzato da intermedio a Malta contro la Scozia, non ha convinto. In quel ruolo non è più abituato a giocare. Conte non lo ha certo scartato, ma lo ha spostato sulla fascia.

DOPPIA COPPIA
Conte ha scelto il tandem offensivo da tempo: Eder e Pellè. Sono salite, però, le quotazioni di Immobile e Zaza che potrebbero scendere in campo a Verona contro la Finlandia.

SOLO IN CORSA
Insigne è, invece, il quinto degli attaccanti. Staccato, ha anche rischiato di non entrare nei 23. Conte ha detto che può essere, per caratteristiche, simile a Giovinco. Cioè giocare tra le 2 linee. Difficilmente da titolare. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA