Lazio, prove tecniche di coppia: Muriqi-Caicedo pronti per la Samp

foto Rosi
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Domenica 11 Ottobre 2020, 10:15

Il Cannibale e il Panterone a braccetto. Quando meno te lo aspetti, ecco una bella sorpresa. Prove d’intesa a Formello tra Muriqi e Caicedo. La strana coppia avanza per Genova. E anche a passo spedito. I due, nel test con la Primavera, corrono, dialogano, si scambiano il pallone quasi a occhi chiusi, creando occasioni e facendo gol. Inzaghi e il suo staff sono rimasti piacevolmente colpiti dal feeling che hanno mostrato in campo i due attaccanti alla prima e unica partita insieme. C’è da lavorare ancora un po’, ma la strada sembra abbastanza positiva. Per caratteristiche sono quelli che più si assomigliano nel reparto d’attacco biancoceleste. Entrambi possenti, piuttosto strutturati fisicamente, piedi educati e tutti e due lavorano tanto per i compagni. Ieri, probabilmente su indicazione del tecnico, si sono alternati come punta di riferimento lì davanti, con uno dei due che girava attorno all’altro e attaccava lo spazio esternamente. 
MALUMORI IN KOSOVO 
L’ecuadoriano è andato in gol, grazie anche a un movimento del kosovaro. Le altre reti sono state realizzate da Cataldi e Raul Moro, per un risultato di 3-0 per la Lazio. Nonostante abbiano fatto un tempo e manchi ancora una settimana per la sfida con la Sampdoria, Inzaghi sembra orientato a lavorare sui due bomber per schierarli titolari a Genova. Per necessità, ma anche perché insieme non sembrano muoversi male col resto della squadra. D’altronde Immobile è squalificato, quindi non disponibile, mentre Correa gioca con l’Argentina alle quattro di mattina ora italiana di mercoledì prossimo. Il suo rientro è previsto tra giovedì e venerdì, proprio a ridosso della gara di campionato. Non avendo certezze, il tecnico potrebbe davvero decidere di portare avanti questo nuovo progetto di Caicedo e Muriqi, iniziare con loro e inserire il Tucu, già stanco per il lungo viaggio di rientro, a partita in corso. Chi non appare soddisfatto del recupero lampo di Vedat Muriqi sono i tifosi kosovari che ieri hanno borbottato un po’ sui social per le fotografie che arrivavano del bomber che giocava a Formello. Il Kosovo ha giocato mercoledì scorso con la Macedonia la gara che valeva l’accesso alla finale per Euro 2020. L’attaccante laziale non è andato perché doveva recuperare da un infortunio. Per i kosovari, il Cannibale è una specie d’eroe nazionale, ma per la Lazio è soprattutto un investimento da venti milioni di euro. Normale che nessuno abbia voluto rischiare. 
ANSIA MARUSIC OK HOEDT
Nell’amichevole di ieri a Formello non si sono visti Escalante, Pereira (uno dei più attesi) e Luis Alberto (che ha riposato per l’intera settimana). Rientreranno lunedì. Chi mette preoccupazione sono Marusic e Luiz Felipe. Per il montenegrino sei teme uno stop più lungo dei venti giorni previsti, per il brasiliano saranno fondamentali i prossimi giorni. Domani a Formello, inoltre, è previsto un altro giro di tamponi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA