Lazio, Luis Alberto alla riscossa: «Sto benissimo, ma ora diamo zampata a Juve»

Lazio, Luis Alberto alla riscossa: «Sto benissimo, ma ora diamo zampata a Juve»
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Domenica 7 Novembre 2021, 21:10 - Ultimo aggiornamento: 9 Novembre, 09:53

Da contestatore e insofferente a prezioso e determinante. Per la Lazio e soprattutto per Sarri. Luis Alberto si sta riprendendo il suo posto all'interno della scacchiere del tecnico laziale a suon di prestazioni e anche gol. Quello segnato alla Salernitana è il secondo stagionale dopo quello fatto allo Spezia ad inizio stagione. Lui non ci bada tanto anche se è naturalmente contento della rete. Un colpo da biliardo. «Ho visto che allargava le gambe, ho tirato e mi ha detto bene, sono felice per il gol, ma più pr la vittoria. Era troppo importante per noi», dice Luis Alberto alla radio ufficiale.

SOTTO CON LA JUVE. Si vede in campo che è un altro giocatore, più convinto delle sue possibilità anche con Sarri. Ma si sente che è sereno anche mentre parla e lancia una sfida e un monito ai compagni: «Siamo stati bravi, era fondamentale vincere perché ora siamo di nuovo lì per la Champions, è questo quello che conta, ma non ci dobbiamo fermare, soprattutto adesso che ci sarà la Juve tra due settimane». E convinto che la Lazio potrà fare bene e lo dice chiaramente: «Se vogliamo crescere e dimostrare di essere una squadra di lvello, dobbiamo dare una zampata alla Juve e vincere. Loro sono forti, sono una squadra super, ma li abbiamo già affrontati in passato e sappiamo come poterli battere». L'ultima è sulla fase difensiva: «Devo dire che mi sto completando, anche sulla fase difensiva, posso fare meglio, ma sto crescendo. Con la Salerniata ho avuto almeno tre o quattro occasioni e non mi succedeva da un po'». Meglio così, quindi, La Lazio col Mago e con Pedrito alle spalle di Immobile può davvero spiccare il volo una volta per tutte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA