Euforico Sarri: «Bella Lazio, spero sia volta buona per spiccare il volo»

Euforico Sarri: «Bella Lazio, spero sia volta buona per spiccare il volo»
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Domenica 7 Novembre 2021, 20:42

Contento ed euforico. Sorride sereno, Sarri. La sua Lazio, dopo le buone partite con Fiorentina, Atalanta e Marsiglia, ha ancora una volta offerto una prestazione importante. Non solo nell'intensità e nell'aggressività, ma stavolta anche per lo spettacolo nelle giocate. Quell'idea di bellezza a cui tiene tanto. «È stata una bella Lazio, era una partita pericolosa, avevamo fatto un punto solo dopo le partite di Europa League. È stata una grande risposta della squadra». Tutto perfetto, quindi? Non tanto, ma perché il tecnico biancoceleste è maniacale e qualche appunto lo fa sempre: «Siamo stati bravi, escluso il break out di pochi minuti nel secondo tempo. Speriamo solo che sia un segnale positivo per il futuro per essere sempre continui».

LA SOSTA. Ora c'è la sosta, un periodo buono per proporre lavoro e idee. Ma Sarri con un pizzico d'amarezza, ribatte: «Mi vien da ridere quando sento queste cose, perché se ne vanno via otto-dieci giocatori, le partite dopo il rientro dalle Nazionali, poi, sono sempre particolari e difficili: esci da un gruppo diverso e rientri in un altro, non è sempre scontato. È assurdo che la Nazionali abbiano tutte queste pause, quando si parla di lavoro ci si dà a bere. Per questo rido quando penso ai giornalisti che parlano del momento delle soste».

Sulla prestazione della squadra pochi dubbi davvero: «È aumentato il livello di determinazione della Lazio, le motivazioni sono più sentite. Quello a cui tengo è la continuità nella prestazione. La partita delle Nazionali è sempre risicata, il grande nome dopo ti può portare sempre a fare meglio». L'ultima è sul gol di Luis Alberto? Quindi non è vero che se corri tanto non puoi far bene, lo vedete che sono tutte cazzate? Ha fatto un gol bellissimo ed è stato bravo. Si sta meritando tutto»

© RIPRODUZIONE RISERVATA