Le figlie di Nela si scagliano contro la Roma: «Mandato via da chi non capisce il valore della maglia»

Giovedì 9 Luglio 2020 di Gianluca Lengua
Sebino Nela, foto Toiati

L’addio di Sebino Nela per il mancato rinnovo del contratto da parte dei dirigenti della Roma ha colpito non solo i tifosi, ma anche le figlie Virginia e Ludovica. Entrambe attraverso Instagram hanno voluto esprimere la vicinanza al papà in questo momento così complicato della sua carriera: «In pochissimi hanno dato la vita e hanno amato veramente questi colori come hai fatto tu per 12 stagioni consecutive in campo come fuori. Purtroppo qualcuno che del vero calcio giocato e dell’amore per la maglia non se ne intende affatto, ha voluto che tu oggi non ne facessi più parte. Del vero calcio ormai è rimasto solo il ricordo che ha fatto innamorare e sognare i tuoi tifosi. Sempre veri. Ad maiora papo!». Sono state centinaia le risposte al messaggio, ma in una la figlia Virginia ha aggiunto: «Nessun imprenditore o banchiere capirà mai il valore e l’appartenenza della maglia». Dello stesso tenore il messaggio di Ludovica: «Hai sudato, gioito e pianto per la tua Maglia, la tua Squadra, la tua Roma, la tua Città d’adozione. Hai continuato a servirla e ad onorarla in nome di quei valori e di quella storia che questa società ha voluto cancellare. Ieri qualcuno ha voluto che tu non facessi più parte di questa Roma. Ma la verità, mio adorato papà, è che tu sei la storia della Roma e questo nessuno potrà cancellarlo dalla memoria di chi ti ama».

Ultimo aggiornamento: 16:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA