ROMA

Juve-Roma 3-1: i giallorossi giocano solo un tempo, bianconeri in semifinale

Mercoledì 22 Gennaio 2020 di Ugo Trani
4
Il gol di Cristiano Ronaldo

dal nostro inviato TORINO La solita Roma allo Stadium: ancora ko contro la Juve, come nelle precedenti 9 visite. Sono 10 le sconfitte in 8 anni, subendo 124 reti e segnandone 4. L'inizio della striscia negativa proprio in Coppa Italia, il 24 gennaio del 2012, con Luis Enrique in panchina e sempre nel turno secco dei quarti. Sono caduti dopo lui anche Zeman, Garcia, Spalletti e Di Francesco. Adesso pure Fonseca che si è arreso come in campionato lo scorso 12 gennaio. All'Olimpico i giallorossi incassarono 2 gol in 10 minuti, qui ne hanno presi 3 già prima dell'intervallo, come accade già nel 2012, ad aprile con Luis enrique e a settembre con Zeman. Non una novità, insomma, l'umiliazione che in questo caso (3-1) è anche preoccupante perché domenica c'è la Lazio terza in classifica che ormai dedica ogni sforzo alla corsa scudetto.
 


GAFFE A RAFFICA
Fonseca, con 8 indisponibili e soprattutto senza lo squalificato Dzeko, cambia 4 giocatori dopo la vittoria di domenica a Marassi contro il Genoa, ma non ottiene niente da Florenzi, kolarov, Cristante e Kalinic che dovrebbero garantire esperienza e anche fisicità. Tatticamente e tecnicamente la Roma crolla dopo 20 minuti e l'occasione sprecata da Kluivert. Sono gli errori dei singoli a incidere sul risultato e a penalizzare il 4-2-3-1. Ronaldo realizza il 19° gol stagionale (il 1° in assoluto in Coppa Italia), anche se sfrutta la dormita giallorossa: Florenzi fatica a rincorrerlo e Mancini è lento quando deve chiuderlo. Raddoppia Bentancur: Cristante non lom segue e Mancini perde il contrasto, lasciandogli il tiro. Come Kolarov, su cross di Douglas Costa, non salta su Bonucci che, tenuto in gioco da Diawara, segna di testa a fine recupero. Bentancur rende efficace il 4-3-3 di Sarri che, con il turnover e senza dybala, va a dama con il tridente chic: Douglas Costa e Higuain si sposano bene con CR7.  

REAZIONE TIMIDA
Kalinc sbaglia ad inizio ripresa e, da distanza ravvicinata e con buffon a terra, prende il palo. Fonseca ha iniziato il 2° tempo con Santon per Kluivert e Florenzi esterno alto a sinsitra, idea per il derby. Anche Higuain, di testa, colpisce l'incrocio. Under tira da fuori: traversa. Buffon gli regala, però, l'esultanza allo Stadium: autorete, toccando con la mano sinistra. Florenzi spreca la chance per riaprire la sfida: solo davanti a Buffon calcia addsso al portiere bianconero. Entrano anche Veretout per Florenzi e Peres per Diawara. Che non sta bene. E' in dubbio per il derby.  

LEGGI LA CRONACA

 

Ultimo aggiornamento: 23:54


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma