Juve, Pirlo: «Col Porto vorrei giocare io». Ronaldo: «Puntiamo in alto»

Juve, Pirlo: «Col Porto vorrei giocare io». Ronaldo: «Puntiamo in alto»
di Alberto Mauro
2 Minuti di Lettura
Martedì 16 Febbraio 2021, 15:50

Ancora uno sgabello a Oporto per Bonucci, stavolta però nessuna punizione ma la conseguenza diretta di un infortunio accusato nell’allenamento di rifinitura. «Leo ha accusato un problemino oggi - spiega Pirlo in conferenza alla vigilia della partita con il Porto -, Ramsey è a disposizione, anche Dybala partirà con noi ma è ancora lontano dalla migliore condizione. Domani sarò una gara complicata, loro difendono molto bene, stile Atletico Madrid con due linee da quattro. Non dobbiamo forzare le giocate. Serve la testa libera, e ricordarci di giocarla sui 180 minuti. Siamo al livello delle altre in corsa, dagli ottavi tutti hanno il sogno di arrivare fino in fondo. La Champions non è il nostro primo obiettivo, siamo ancora in corsa su tre fronti e vogliamo centrare tutti gli obiettivi. L’Europa è anche un sogno, e non tutti si avverano, ma siamo convinti di poter arrivare in fondo. Vorrei essere in campo a dare una mano ai ragazzi».

Andrea Agnelli riceve il Tapiro di Striscia e scherza: «Con Conte gesti d'affetto»

Pronto a scatenarsi in patria Ronaldo, reduce da 7 reti in 6 gare ad eliminazione diretta con la maglia della Juventus. «Ora parte un’altra competizione e ogni dettaglio può fare la differenza. Negli ultimi due anni siamo tornati a casa prima di quanto volessimo, ma continuiamo a puntare più in alto ogni stagione e quest’anno non fa eccezione. Abbiamo una partita molto importante contro una squadra forte, spero che possa essere la prima di un lungo percorso fino alla finale. Rispetto l’avversario, ma abbiamo ambizione e concentrazione sui nostro obiettivi. Fino alla fine!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA