I voti bianconeri: Pjanic, una serata storta; Rabbiot fuori dal gioco

Mercoledì 26 Febbraio 2020 di Alberto Mauro
Szczesny 5,5
Immobile sulla traversa di Ekambi, non perfetto sul gol di Tousart

Danilo 5
In affanno quando deve difendere, ancora peggio quando attacca

de Ligt 6
L’ultimo ad arrendersi. La Juve incassa l’1-0 mentre lui è a bordocampo per farsi medicare, ma in campo non sbaglia

Bonucci 5,5
Fatica a tenere la barra a dritta, in apnea quando la Juve va in difficoltà

Alex Sandro 5
Disastroso nel primo tempo, poi avanza il baricentro e fa quello che può oltre la metà campo

Bentancur 6
Troppo leggero su Aouar in occasione del gol, nella ripresa ci mette carattere e sbroglia almeno un paio di situazioni delicatissime

Pjanic 4,5
Serata storta: perde tutti i duelli a centrocampo, e parecchi palloni. Non è al meglio e si vede (17’ st Ramsey 6 Entra con grinta e passo)

Rabiot 4,5
Incomprensibile: è fuori dal gioco, e non fa nulla per entrarci. Corpo estraneo (33’ st Bernardeschi 5 Corre e rincorre)

Cuadrado 5
Serataccia, non trova la posizione e non incide in fase offensiva, e rincorre nella sua metà campo. (25’ st Higuain ng),

Dybala 6
Primo tempo da dimenticare. Ma sale in cattedra nella ripresa, rivitalizzato dal tridente pesante. Sfiora il gol e reclama per un rigore piuttosto netto

Ronaldo 6
Vede che la squadra non gira e allora prova a fare quasi tutto da solo, ma va a sbattere contro il muro di Garcia. Non lascia il segno

Sarri 5
La Juve stecca anche in Champions, le sue scelte non convincono. Doveva essere il trampolino di lancio per l’Inter, ma la sconfitta di Lione rischia di lasciare il segno, in negativo. Giocare 10 minuti su 80 non sempre consente di raddrizzare la partita, allo Stadium servirà un’altra Juve.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua