Ronaldo, l'elisir di lunga vita è in Sardegna: il regista Mereu lo invita nella terra dei centenari

Cristiano Ronaldo (36), attaccante del Manchester United
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 17:21

L'elisir di lunga vita, il desiderio di ogni persona. Film e libri dedicati intorno al tema della longevità che, cosa risaputa oramai da tempo, è anche uno degli interessi più grandi di una delle star del calcio internazionale: Cristiano Ronaldo. A 37 anni, il cinque volte vincitore del Pallone d'Oro cura maniacalmente il proprio corpo attraverso sessioni di allenamento personalizzate e con apposite diete che ne fanno, nonostante l'età, ancora oggi uno tra gli atleti più performanti in attività.

Intervistato da ESPN Brazil, CR7 ha ammesso come per lui «la longevità è una cosa affascinante, che ho iniziato a studiare ultimamente» e, ancora, che «geneticamente mi sento come se avessi 30 anni, questo perché mi prendo cura del mio corpo e della mia mente molto attentamente».

A poter dare una mano a Ronaldo per la propria missione ora potrebbe essere l'Italia. Sì, perché Pietro Mereu - regista e documentarista sardo - ha pensato di invitare il fuoriclasse portoghese a visitare la regione dell'Ogliastra, costa est della Sardegna, celebre per essere una delle cosiddette "blue zone", ovvero una di quelle parti del pianeta dove l'aspettativa di vita dei suoi abitanti è straordinariamente più alta rispetto al normale. Mereu, il quale ha trattato proprio il fenomeno che rende questa terra così speciale nel suo docu "Il club dei centenari", è pronto ad ospitare il fenomeno del Manchester United e a fargli scoprire tutte le specialità, particolarità e i segreti di questo luogo così speciale per la salute e il benessere. Nei libri di Harry Potter il maghetto ha a che fare con la leggendaria pietra filosofale dell'alchimista Nicolas Flamel: chissà che l'alchimista del pallone CR7 non possa davvero trovarla tra i nuraghi dell'ogliastrino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA