CORONAVIRUS

Coronavirus, Francia blindata, ma per Lione-Juventus è tutto ok

Martedì 25 Febbraio 2020
1

Mentre il governo francese, per prevenire il contagio da Coronavirus, emette ordinanze per rispedire da scuola a casa, in quarantena, tutti i bambini o i ragazzi che negli ultimi 14 giorni sono soltanto passati da città della Lombardia o del Veneto, nulla è in programma domani per il previsto arrivo a Lione di 3.000 tifosi della Juventus per gli ottavi di Champions League. Secondo quanto riferito dalla radio RTL, il presidente lionese, Jean-Michel Aulas, e i dirigenti della società, hanno sondato l'Uefa e il ministero degli Esteri francesi in merito ad eventuali rischi ma non ci sono al momento contrordini al normale svolgimento della partita.

Non ci dovrebbe essere alcun problema per gli oltre 2000 tifosi della Juventus attesi domani sera a Lione per l'andata degli ottavi di Champions League. L'unica avvertenza è che non ci sono più biglietti in vendita, è tutto esaurito. L'Olympique Lyonnais ha diffuso oggi un messaggio su Twitter. La società «prende nota della decisione delle autorità francesi di mantenere nella sua configurazione iniziale il match previsto domani sera al Groupama Stadium. Le biglietterie saranno chiuse, solo i tifosi lionesi e italiani in possesso di un biglietto saranno autorizzati ad accedere allo stadio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA