AS ROMA

Roma, Fonseca: «Fiducioso sul rinnovo di Smalling. Zaniolo? Viene prima la squadra che il suo minutaggio»

Venerdì 10 Luglio 2020 di Gianluca Lengua
Paulo Fonseca
Dopo la vittoria contro il Parma Paulo Fonseca tira il fiato e conferma di aver trovare il modulo giusto per far girare la squadra. Domani contro il Brescia sarà di nuovo difesa tre con Fazio al posto di Cristante e il dubbio Dzeko. Passi in avanti per la conferma di Smalling. «Stiamo lavorando per averlo anche per l’Europa League, sono fiducioso che possa giocarla». Ecco le parole del tecnico. 

L’Europa League. «In questo momento sono tutte sfide difficili. Non dobbiamo pensare troppo avanti. Pensiamo solo al Siviglia». 

Il prestito di Smalling. «Stiamo lavorando per averlo anche per l’Europa League, sono fiducioso che possa giocarla».

La difesa a tre. «Giocheremo con la difesa a tre e giocherà Fazio per sostituire Cristante».

Dzeko. «Vediamo come sta, ha fatto le ultime due partite e ha avuto poco tempo recuperare. Ha lavorato molto in difesa nell’ultima partita, ho parlato con lui ieri ed era un po’ stanco. Ci voglio riparlare oggi per vedere come sta, e poi decido». 

Mancini o Kolarov per impostare. «Domani giocherà Fazio, ma penso che Kolarov può impiegare anche quella posizione. In passato lo ha fatto». 

Pellegrini. «Non sono mai soddisfatto, ma io ho tanta fiducia in lui. Mi piace tanto, è un giovane che deve migliorare e non possiamo dimenticare che ha avuto problemi di infortuni in questa stagione. È un giovane che può e deve migliorare». 

La prestazione della squadra. «Tutti gli aspetti sono importanti, se stiamo bene fisicamente stiamo bene anche mentalmente e tatticamente. Sono aspetti tutti collegati fra loro, non posso dire che la preparazione fisica o quella mentale hanno una certa percentuale». 

Le esclusioni per scelta tecnica. «Sono situazioni diverse: la scelta di Bruno è stata solo una scelta. Di Kluivert invece non mi è piaciuto l’allenamento e ci ho parlato. Se oggi si allenerà bene tornerà ad essere un’opzione». 

Sostituire Mkhitaryan. «Vedremo domani».

Zaniolo. «È stato tanto tempo infortunato, adesso dobbiamo scegliere il momento giusto per farlo tornare e fargli giocare più minuti. Al primo posto c’è la squadra, se sta bene non posso pensare solo a lui. La squadra è più importante in questo momento, se avremo possibilità giocherà più minuti, se non l’avremo non giocherà». 

Kolarov. «Spinazzola è stata una scelta perché ha fatto due buone partite. Se domani volessi giocare con Kolarov so che lui è pronto, perché lavora bene e con qualità». 

I cross non arrivati a destinazione. «Dobbiamo capire gli avversari e la partita. Il Parma è molto forte a difendere vicino all’area e non è facile trovare spazio. Dobbiamo migliorare l’occupazione di spazio e la precisione».

Gli squalificati. «Non ci saranno Cristante e Mkhitaryan, non voglio cambiare molto. C’è la situazione di Dzeko e altre situazioni che potrei cambiare». 

Veretout. «Nessuno nella Roma è imprescindibile, in nessuna squadra. Posso dire che è in un grande momento, sta giocando molto bene, con grande fiducia ed è un giocatore importantissimo». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA