​Argentina, che flop all'esordio: l'Arabia Saudita rimonta e vince 2-1. Messi (gol su rigore) e 14' di recupero non bastano

Inutile il vantaggio del Dieci argentino, nel secondo tempo Al Shehri e Al Dawsari ribaltano il risultato

Argentina, che flop all'esordio: l'Arabia Saudita rimonta e vince 2-1. Messi (gol su rigore) non basta
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 13:10 - Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 12:55

Un esordio choc per l'Argentina, destinato a entrare nella storia del calcio. Perché una delle favorite alla vittoria finale del Mondiale in Qatar, la nazionale di Messi, Lautaro, Di Maria, Dybala (rimasto però in panchina tra le proteste sui social dei fan argentini) perde 2-1 contro l'Arabia Saudita dopo essere andata in vantaggio con un rigore di Leo Messi

Un risultato clamoroso, perché all'inizio nessuno lo avrebbe immaginato. A maggior ragione dopo che l'approccio della nazionale di Scaloni era stato da big tra il gol su rigore di Messi dopo 10' e i tre annullati per fuorigioco in dodici minuti. Tutto inutile, però, perché nel secondo tempo la Seleccion sparisce dal campo e fa tutto l'Arabia Saudita: in avvio di ripresa Al Shehri e Al Dawsari firmano due gol stupendi e ribaltano il risultato. Finisce 1-2 dopo un recupero di otto minuti che si prolunga fino a quattordici per un infortunio e qualche perdita di tempo di troppo. Un'attesa infinita per l'Arabia, che poi può esultare. Per l'Argentina è già tempo di processi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA