Venezia espugna Sassari, ora guida 2-1 nella serie scudetto

Venerdì 14 Giugno 2019 di Marino Petrelli
Prova di orgoglio della Umana Venezia che espugna 73-76 il Pala Serradimigni e torna avanti nella serie 2-1 riprendendosi il fattore campo. Decide la forza mentale degli ospiti avanti dal primo all'ultimo minuto. Sassari arriva più volte al pareggio, ma non riesce mai a sorpassare, nonostante 27 falli subiti e 31 tiri liberi tirati. Monumentale Austin Daye, 22 punti e 7 rimbalzi. Bene anche Tonut con 10 punti. Venezia tira con il 44 per cento da tre contro il 27 della Dinamo che trova comunque quattro giocatori in doppia cifra (Thomas 17, Pierre 15)

Venezia dimentica in fretta gara due e parte bene, 2-7 al quarto. Sassari rientra ma gli ospiti chiudono avanti 16-19 il primo quarto nonostante diversi falli commessi in difesa. L'avvio del secondo periodo è ancora più convincente per la Reyer: Tonut e Giuri regalano il 17-27 al 13esimo. Dinamo in difficoltà, soprattutto in attacco. Stone e un sontuoso Daye regalano il 24-35 al 17esimo. Al riposo lungo Venezia è avanti 32-39 con un ottima distribuzione di punti in attacco e il 50 per cento al tiro dal campo contro il 31 interno.

Dagli spogliatoi esce una Dinamo diversa e più efficace e arriva fino al meno due, 40-42 al 25esimo. Il pareggio mancato da Thomas rilancia l'Umana, le triple di Tonut, Bramos e Stone danno il 40-51. Il Banco Sardegna continua a litigare con il canestro, Bramos chiude il terzo periodo con un gioco da tre punti, canestro e tiro libero, per il 46-59. La qualità offensiva di Venezia si rispecchia sul punteggio: 53-64 al 33esimo.

Cinque punti in fila ridanno speranza a Sassari, sospinta dall'intero Pala Serradimigni. Il pareggio sul 64 arriva dopo lunghi minuti di inseguimento, ma Venezia non si abbatte e riparte con un Daye monumentale: 64-71 al 37esimo. Sassari mai doma e nuova parità sul 71. Daye con una freddezza glaciale trova la tripla del 71-74 a 25 secondi dalla fine. Gentile segna due liberi per il 73-74, Daye fa lo stesso dall'altra parte. Non c'è più tempo, finisce 73-76, Venezia è ora avanti 2-1 nella serie scudetto.
. Ultimo aggiornamento: 15 Giugno, 00:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma