Sci, l'austriaco Kriechmayr vince la discesa a Wengen: Buzzi infortunato è sesto

Sabato 19 Gennaio 2019

L'austriaco Vincent Kriechmayr - 27 anni e quarto successo in carriera - in 2.28.36 ha vinto a Wengen la discesa del Lauberhorn, la più lunga del circuito di coppa del mondo con i suoi quasi 4,5 km. Secondo lo svizzero Beat Feuz in 2.28.50 e terzo il norvegese Aleksander Kilde in 2.28.62. Niente podio per l'Italia ma bella sorpresa del giovane veneto Emanuele Buzzi che con il 6/o posto in 22.29.16 , miglior risultato in carriera, è stato l'azzurro più veloce. Buzzi si è però infortunato cadendo sfinito dopo il traguardo e finendo incastrato con gli sci sotto i materassi di protezione. È stato soccorso subito ma lasciandolo straiato sulla neve ed interrompendo la gara. Poi Emanuele è stato caricato su una ambulanza e la gara è ripartita. In classifica per l'Italia ci sono poi Christof Innerhofer 8/o in 2.29.42, Dominik Paris 10/o in 2.29.63.

Emanuele Buzzi ha riportato la frattura del piatto tibiale della gamba destra. È quanto emerso dalla tac effettuata dallo sfortunato sciatore azzurro presso l'ospedale di Interlaken dopo la brutta caduta all'arrivo della discesa di Wengen, dove aveva chiuso con un ottimo sesto posto. Buzzi rientrerà in serata in Italia. Nei prossimi giorni verrà operato e sottoposto a ulteriori accertamenti per verificare la stabilità dei legamenti.

Ultimo aggiornamento: 17:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma