Spadafora: «Richieste Coni fuori dalla legge delega. Le proteste nascono dal limite dei mandati»

Venerdì 25 Settembre 2020

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto nella tarda serata di ieri una dura lettera - di cui l'ANSA ha preso visione - di risposta a Giovanni Malagò, dopo il documento del Coni e delle federazioni sul testo unico della legge di riforma. Nella lettera Spadafora puntualizza tra l'altro a Malagò «le vostre richieste esulano dai criteri e dai principi contenuti nella legge sullo sport che il governo è tenuto rigorosamente a rispettare».

«Ho il dubbio che la negatività dei vostri giudizi sul testo unico della legge di riforma dello sport dipenda dal rinnovamento della governance». Lo dice in sostanza il ministro Vincenzo Spadafora al presidente del Coni Giovanni Malagò nella lettera che gli ha inviato (e per conoscenza girata ai parlamentari di maggioranza che seguono la vicenda) nella tarda serata di ieri. «D'altronde - dice ancora Spadafora nella lettera di cui l'ANSA ha preso visione, attribuendo al limite dei mandati delle cariche sportive l'origine del contrasto con il Coni - negli ultimi mesi ho personalmente potuto constatare quale fosse la cifra delle preoccupazioni della classe dirigente che mi è sembrata in molte circostanze restia al cambiamento e all'apertura verso nuovi equilibri».

«Il richiamo al mancato rispetto della carta olimpica mi pare ingeneroso: l'osservanza del principio dell'autonomia dell'ordinamento sportivo è stato ed è uno dei pilastri su cui si fonda la bozza del provvedimento di riforma». È uno dei passaggi della lettera che il ministro Vincenzo Spadafora ha scritto al presidente del Coni Giovanni Malagò in replica al documento di Coni e federazioni sul testo unico della legge di riforma. «Un principio - continua Spadafora - che non è mai stato messo in discussione, né formalmente, né sostanzialmente, in alcuna delle fasi negoziali del processo di elaborazione normativa ormai prossimo alla conclusione».

Ultimo aggiornamento: 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA