Repubblica Ceca, reality show fa vivere famiglia come nel periodo del regime nazista: telespettatori in rivolta

Un fotogramma del reality
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Maggio 2015, 14:19 - Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 15:51

Un nuovo reality show in Repubblica Ceca porterà una famiglia indietro nel tempo, costringendola a vivere secondo gli usi e costumi del periodo. Peccato che si tratti del 1939 e che il programma intenda ricreare le condizioni del Protettorato di Boemia durante la seconda guerra mondiale. Il programma, che andrà in onda in prima tv il prossimo weekend, è stato registrato nell'estate del 2014, riprende le vicissitudini di una vera famiglia – selezionata dopo una rigorosa audizione – soggetta alla vita durante il regime nazista, obbligata a razionare il cibo e i generi di prima necessità. Alcuni attori in costume interpreteranno i soldati tedeschi e le guardie della Gestapo.

Sebbene la famiglia non sarà soggetta agli orrori subiti dalle vittime del Nazismo, in caso di due mesi di sopravvivenza vinceranno un notevole premio economico.

Dovolena v Protektoratu (“Una vacanza nel Protettorato”, il nome del programma) ha già alimentato numerose critiche ancor prima della sua effettiva messa in onda. Numerosi i messaggi polemici lanciati attraverso internet da utenti della tv di Stato ceca: «E ora cosa ci aspetta? Il Grande Fratello, edizione Auschwitz»? Scrive un telespettatore infuriato, riportato dal sito d'informazione Blesk.

«Questa è una perversione» scrive un altro utente: «è un insulto a chi ha davvero sofferto in quel periodo». L'ideatrice del programma, Zora Cejnkova, difende la sua creazione: «L'intera produzione è al corrente della controversia riguardo il ritorno a un periodo così precario – afferma – in ogni modo, noi pensiamo che mantenendo regole etiche e accuratezza storica, questo è un modo appropriato per rappresentare quel periodo storico».