Massimo Troisi, al museo Pan di Napoli sarà ricreato lo studio del grande attore scomparso 25 anni fa

Martedì 4 Giugno 2019
Potremo entrare nello studio di Massimo Troisi, osservare i suoi libri e i suoi oggetti, respirare un po' della “sua” aria. A venticinque anni dalla scomparsa del grande attore, grazie a una donazione degli eredi, il Comune di Napoli con l'assessorato alla Cultura e al Turismo e il suo ufficio Cinema, allestirà al museo PAN di via dei Mille, dopo l'estate, lo studio di Troisi che sarà visitabile liberamente e in maniera permanente.

Leggi anche: Francesca Neri, 25 anni senza Troisi: «Massimo, stella fragile e immortale»

Ci si interrogava da tempo su come celebrare questo importante anniversario. Poi, grazie alla donazione degli eredi, la macchina si è messa in moto. Divani, scrivanie, quadri, lampade, suppellettili appartenuti all'attore saranno scenograficamente sistemati per ricostruire l'ambiente dove Massimo lavorava e creava i capolavori che ci ha lasciato. Con la collaborazione dell'Accademia di Belle Arti di Napoli sarà ricreato il salotto di Massimo Troisi nel salotto d'arte della città, il PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli che ospita anche la Mehari di Giancarlo Siani.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma