Littizzetto, morta Gigia cagnolina del cuore: «Ciao, non ci sei più e nemmeno io»

Venerdì 23 Agosto 2019
3
Luciana Littizzetto, morta la cagnolina Gigia: «Ciao, non ci sei più e nemmeno io»

Luciana Littizzetto, morta la cagnolina Gigia. La comica e conduttrice, sui social, ha dedicato un pensiero dolcissimo dopo la morte di Gigia, la cagnolina che lei aveva salvato in autostrada e che era diventata presto sua. Il dolore di queste ore ha mostrato ai follower una 'Lucianina' decisamente diversa da quella a cui siamo abituati. La simpatia travolgente e la spensieratezza tipiche di Luciana Littizzetto, infatti, oggi lasciano il posto alla tristezza e al dolore. «Non ci sei più. E nemmeno io», ha scritto la Littizzetto, insieme all'hashtag #gigiatesoromio e un cuore. 

Che Tempo Che Fa, Littizzetto: «Il Royal Baby quando esce va già all'asilo»

Luciana Littizzetto: «Toninelli? Voglio fare un corso di cabaret da lui»

In tanti, su Instagram, hanno voluto esprimere la loro vicinanza a Luciana Littizzetto: oltre a tanta gente comune, anche diversi vip e colleghi le hanno mandato un saluto affettuoso. C'è l'account ufficiale di Che tempo che fa, ma anche Filippa Lagerback, Antonella Clerici, Miriam Leone, Paola Marella, Lucia Ocone e Luca Bianchini.

Da Laura Pausini a Luciana Littizzetto: la festa della donna sui social

La storia di Gigia era stata raccontata qualche anno fa da Luciana Littizzetto nel suo blog. Era il 2010 quando l'attrice e comica, in procinto di girare uno spot per la Coop, e sulla Torino-Milano, all'altezza di Rho, aveva notato questa cagnolina, terrorizzata e decisa a difendersi. Una volta salvata dall'autostrada, la cagnolina era stata portata in camerino da Luciana Littizzetto, che aveva iniziato a cercare un nuovo padrone per lei, ma senza successo. Fu così che la cagnolina fu portata a casa proprio da 'Lucianina', nonostante la presenza di un altro cane, Alì bau bau, anziano e anche lui salvato dalla strada. Da quel momento, la vita di Luciana Littizzetto è stata allietata per nove anni dalla presenza di Gigia, un nome insolito ma scelto 'ad hoc': «Non volevo nomi scontati, tipo Lilli, Polly o Peggy. Volevo chiamarla Brunetta, viste le dimensioni e il carattere. Poi abbiamo scelto Gigia, per le fattezze da topo».
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non ci sei più. E nemmeno io. #gigiatesoromio #❤️

Un post condiviso da Luciana Littizzetto (@lucianinalittizzetto) in data:

 

Ultimo aggiornamento: 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma