«Bill Gates vuole oscurare il sole per combattere il cambiamento climatico»: le accuse e lo stop al progetto svedese

«Bill Gates vuole oscurare il sole per combattere il cambiamento climatico»: le accuse e lo stop al progetto svedese
4 Minuti di Lettura
Sabato 3 Aprile 2021, 10:12 - Ultimo aggiornamento: 14:30

«Bill Gates vuole oscurare il sole». Ed è polemica. L’agenzia spaziale svedese ha annullato un esperimento di geoingegneria per determinare se l’oscuramento del sole con aerosol potrebbe invertire il riscaldamento globale. Finanziato da Gates, il progetto - noto come Dim the sun - ha suscitato una feroce opposizione da parte dei gruppi ecologici. Proposto dai ricercatori dell’Università di Harvard, lo Stratospheric Controlled Perturbation Experiment, o SCoPEx, ha pianificato in definitiva di rilasciare una nuvola di carbonato di calcio – più comunemente nota come polvere di gesso – nell’atmosfera da un pallone ad alta quota per studiarne gli effetti sulla luce solare che raggiunge la Terra . Il progetto si è rivelato troppo controverso, tuttavia, e mercoledì la Swedish Space Corporation (SSC) ha affermato che un volo di prova fissato per giugno non sarebbe andato avanti. La storia è riporata da diversi media americani e rilanciata da Database.

Progettato in realtà per la città artica di Kiruna, il volo di giugno avrebbe dovuto testare i sistemi del pallone per spianare la strada allo studio, ma gli attivisti locali si sono apertamente opposti all’iniziativa. In una lettera congiunta scritta il mese scorso, il Consiglio Saami – che sostiene la popolazione autoctona svedese Saami – e tre gruppi ambientalisti hanno avvertito che l’esperimento SCoPEx potrebbe avere «conseguenze catastrofiche».

La nuova missione di Bill Gates: «L'innovazione ci salverà dalla crisi climatica»

Mentre il sito web di SCoPEx sostiene che l’esperimento non rappresenterebbe «alcun rischio significativo per le persone o l’ambiente” e rilascerebbe solo una piccola quantità di particelle nell’aria, il Consiglio Saami si è opposto alla geoingegneria solare nel concetto, affermando che «essenzialmente tenta di imitare le eruzioni vulcaniche vomitando continuamente nel cielo particelle che oscurano il sole». I gruppi di attivisti hanno anche affermato che SCoPEx potrebbe distrarre dall’obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio e avere «effetti sociopolitici irreversibili che potrebbero compromettere gli sforzi necessari al mondo per raggiungere società a zero emissioni di carbonio».

Bill Gates, le nuove previsioni di minacce per l'umanità: «Bioterrorismo e cambiamento climatico»

L’esperimento ha ricevuto il sostegno del Solar Geoengineering Research Program di Harvard, il cui sito web nomina il miliardario crociato climatico Bill Gates tra i suoi donatori privati, sebbene non specifichi il suo contributo. In precedenza, un ricercatore capo che lavora su SCoPEx, David Keith di Harvard, ha ricevuto separatamente almeno 4,6 milioni di dollari da Gates per il suo Fondo per la ricerca innovativa sul clima e l’energia (FICER), secondo il Guardian. Fondata nel 2007, FICER finanzia anche la ricerca sulla geoingegneria solare.

Alla domanda in un TED talk 2010 sull’eventuale fallimento delle “misure di emergenza” che il genere umano potrebbe attuare per combattere il cambiamento climatico, Gates ha suggerito che la geoingegneria solare potrebbe essere un «polizza di assicurazione. C’è una linea di ricerca su quella che viene chiamata geoingegneria, che sono varie tecniche che ritarderebbero il riscaldamento per darci 20 o 30 anni per agire insieme. Questa è solo una polizza assicurativa, speri di non aver bisogno di farla», ha detto, aggiungendo che l’idea potrebbe essere «tenuta nella tasca posteriore».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA