Agenzia spaziale, il Tar respinge il ricorso dell'ex presidente Roberto Battiston: «Mi riservo di ricorrere al Consiglio di Stato»

Venerdì 24 Maggio 2019 di Enzo Vitale
L'ex presidente dell'Agenzia Spaziale italiana Roberto Battiston
«È uscita la sentenza del TAR del 19 marzo, respingendo il ricorso contro le modalità della mia revoca dall’Agenzia Spaziale Italiana. Lo spoils system senza motivazioni risulterebbe applicabile ai vertici di Enti di Ricerca pubblici. Mi riservo di ricorrere al Consiglio di Stato».
Lo ha annunciato proprio lui poco fa sul suo profilo Facebook, l'ex presidente dell'Asi, però, non si da' per vinto e,  probabilmente, l'iter che lo ha condotto al Tribunale amministrativo, proseguirà su altre vie.

LEGGI ANCHE Silurato il presidente Asi, Roberto Battiston: «Davvero non mi aspettavo di andar via»


Neppure una settima fa, l'ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, era stato ammesso nella Hall of Fame della Federazione Astronautica Internazionale (Iaf), grazie allo «straordinario contributo alla progresso dell'astronautica nel corso della sua carriera e nell'ambito delle attività della Iaf». Si tratta del secondo italiano a essere ammesso al prestigioso consesso.

La prima doccia fredda era arrivata lo scorso novembre, quando lo stesso Tar aveva detto no al fisico dell'Università di Trento circa la sospensione provvisoria e urgente del decreto con il quale il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca , lo avevairevocato dalla presidenza dell'Asi. A deciderlo fu il decreto monocratico del presidente della terza sezione bis del Tribunale amministrativo del Lazio, Riccardo Savoia.

LEGGI ANCHE Piero Angela: «La rimozione di Battiston dall'Agenzia spaziale? Questione politica, la scienza non c'entra»







  Ultimo aggiornamento: 18:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma