Gaia Menga morta nello schianto a Roma, alla guida c'era l'amica della madre: la prova dalle impronte digitali sul volante

Lunedì 6 Novembre 2023, 23:06 - Ultimo aggiornamento: 8 Novembre, 00:10
Gaia morta nello schianto lite su chi era alla guida, scambio di accuse tra la madre e l amica
di Alessia Marani e Camilla Mozzetti
1 Minuto di Lettura

Toccherà ai magistrati di piazzale Clodio definire i contorni dell’incidente sulla via Laurentina che sabato notte è costato la vita alla piccola Gaia, 13 anni, che era in auto con la mamma Giada e una sua amica, Betty. Entrambe le donne ora sono indagate dalla Procura per omicidio stradale. Va chiarito, infatti, chi delle due fosse alla guida della Golf presa a noleggio da una terza persona che alle due della notte, dopo avere impattato con lo spigolo del marciapiede della rotatoria all’incrocio con via Gutenberg, è finita per capottarsi per ben tre volte. Giada, 34 anni, la mamma di Gaia, ha indicato senza indugio l’amica. Quest’ultima, però, neppure ricorderebbe di essere mai salita in auto. Sia Gaia (che non indossava le cinture e non aveva il rialzo obbligatorio per i minorenni con una altezza inferiore a 1,50 metri) che le due donne, nello schianto, sono state proiettate fuori dal veicolo, il che non aiuta a capire l’esatta posizione che avevano all’interno.

Gaia Menga morta a 13 anni a Roma, indagate mamma e amica. La cintura, la velocità e la lite tra le due: i punti oscuri

© RIPRODUZIONE RISERVATA