Tumore al cervello per la seconda volta, il dramma di Seby: raccolta fondi per le cure in Australia

Mercoledì 4 Settembre 2019
Tumore al cervello per la seconda volta, il dramma di Seby: raccolta fondi per le cure in Australia

La sua storia aveva commosso l'Italia, scatenando una gara di solidarietà per aiutarlo di curarsi in Australia. Ora, purtroppo, il cancro è tornato. È la storia del 15enne Sebastiano Quattrocchi, di Acireale, che da quasi un anno combatte con un tumore al cervello. Tutto è cominciato a ottobre dello scorso anno, quando a Seby è stato riscontrato un tumore alla ghiandola pineale. Una tipologia di cancro molto rara, che ha colpito soltanto 3 persone in Italia prima di lui. Da allora un'infinita serie di delicatissimi interventi, fino al viaggio in Australia, in un centro specializzato in operazioni di questo tipo.

Mamma di tre bimbi muore a 37 anni per un tumore. «Tutto è iniziato da un neo»

Una raccolta fondi online ha dato la possibilità al padre di Sebastiano, Giovanni Quattrocchi, di portare il figlio  a Sydney dal dottor Teo Charlie, che è riuscito a rimuovere finalmente il 100% del tumore. Tornato in Italia, quest'estate i medici hanno scoperto una nuova metastasi, una macchiolina di 7 millimetri, che però non riescono a operare perché troppo interna. Ora Giovanni Quattrocchi chiede nuovamente l'aiuto del web, tramite una pagina Facebook chiamata "Aiutiamo Sebastiano", con una raccolta fondi per aiutare Seby ad andare nuovamente in Australia ed essere operato. 


Questo uno dei messaggi di Giovanni Quattrocchi sui sociali: «L’incapacità di pensare in positivo, la solitudine, l'abbandono, possono pesare su un malato di cancro come una seconda malattia, per questo mi sento di ringraziarvi giorno dopo giorno per la vostra presenza. Grazie ad ognuno di voi. Grazie con tutto il mio cuore».

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 12:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma