Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaccini ad Avellino, medico di famiglia positivo al Covid dopo le due dosi

Vaccini ad Avellino, medico di base positivo al Covid dopo le due dosi
4 Minuti di Lettura
Martedì 9 Marzo 2021, 13:27 - Ultimo aggiornamento: 16:30

Due decessi e 108 nuovi contagi nell'ultima domenica in zona arancione. E' risultato positivo un altro medico di famiglia. Si tratta del dottore Mario Marino che presta servizio nei comuni di Castelvetere sul Calore e Montemarano, ad Avellino. Il professionista ha già ricevuto le due dosi di vaccino. Hanno voluto fare sentire la propria vicinanza i sindaci dei due paesi, che hanno esaltato l'impegno sul campo senza soste del medico. In modo particolare in questa emergenza sanitaria. «Mi è dispiaciuto sinceramente sapere della positività al Covid del dottore Mario Marino dice Beniamino Palmieri, primo cittadino di Montemarano - Mi è dispiaciuto perché gli è costata cara la sua generosità, la sua disponibilità, la sua umanità ed il suo senso del dovere. So che per tanti miei concittadini suoi pazienti viene a mancare, anche se per poco, un punto di riferimento in questa infinita emergenza sanitaria. Dopo la collaborazione di tutti questi mesi, mi ritrovo più solo nell'affrontare la tragedia che ci è toccato vivere, fatta di sofferenza e preoccupazione. Rivolgo a lui, a nome anche degli amici amministratori, l'augurio di una pronta guarigione ed un forte abbraccio alla famiglia», conclude Palmieri.

LEGGI ANCHE Potenza, epidemia di Covid e omicidio nella casa alloggio per anziani: arrestati i due titolari

E il collega di Castelvetere sul Calore, Generoso Moccia, evidenzia: «Anche uno dei nostri medici, che sono in prima linea da oltre un anno senza aver mai fatto mancare sostegno e professionalità, per questo continuiamo a ringraziarli, ha purtroppo contratto il virus. Al dottore Marino, un grazie per la consueta disponibilità, tutta la nostra vicinanza e i migliori auguri di una pronta guarigione».

Variante inglese a Siena, 13 bambini positivi in una materna: chiusa la scuola e test di massa

È risultato positivo anche il comandante della stazione dei carabinieri di Monteforte. Altre due comunità piangono la morte di propri concittadini. È deceduto nella terapia intensiva del Covid Hospital dell'azienda ospedaliera Moscati, un paziente di 68 anni di Quadrelle, Stefano Guerriero, ricoverato in Sub-Intensiva dal primo marzo e trasferito in Terapia Intensiva due giorni dopo. «Una triste domenica avvolge la nostra comunità; una comunicazione che non avrei mai voluto dare: la morte per Covid di un nostro cittadino, un amico di tutti che ha lottato fino alla fine contro questo maledetto virus ma invano dichiara il sindaco Simone Rozza - Dopo un inizio di positività senza problemi sono giunte le prime difficoltà, la corsa in ospedale dove le condizioni sono risultate da subito complicate. Il mio primo pensiero va alla sua famiglia a cui rivolgo il mio personale cordoglio, quello di tutta l'amministrazione comunale di Quadrelle e quello di tutta la nostra comunità».

Video

Cordoglio è stato espresso, inoltre, dal sindaco di Mugnano del Cardinale, Alessandro Napolitano, per la morte di una persona molto stimata nell'intero Mandamento Baianese. Stefano Guerriero era stato dipendente del Comune di Mugnano fino al 2019, poi aveva conquistato il traguardo della pensione.

Vaccino Astrazeneca, infermiera morta e un'altra grave dopo le due dosi. L'Austria sospende un lotto

A lutto anche Melito Irpino per la dipartita di un 86enne di Melito Irpino, che era ricoverato in Terapia Intensiva all'ospedale Frangipane di Ariano Irpino. Ieri, dunque, altri 108 casi su 1.142 tamponi analizzati (9,5% l'indice di positività, rispetto al 10,8% del giorno precedente). Il bollettino dell'Asl riporta 2 contagi ad Aiello del Sabato, 7 ad Atripalda, 7 ad Avella, 19 ad Avellino, 3 a Baiano, 6 a Calitri, 1 a Cervinara, 9 a Contrada, 2 a Domicella, 2 a Forino, 1 a Gesualdo, 2 a Lauro, 2 a Lioni, 2 a Melito Irpino, 2 a Mercogliano, 1 a Mirabella Eclano, 3 a Montefalcione, 3 a Montemarano, 2 a Montemiletto, 6 a Montoro, 1 a Moschiano, 3 a Mugnano del Cardinale, 3 a Pago del Vallo di Lauro, 1 a Pietrastornina, 1 a Quadrelle, 2 a Rotondi, 1 a San Martino Valle Caudina, 1 a Serino, 7 a Sirignano, 3 a Solofra, 1 a Sperone, 1 a Torre Le Nocelle, 1 a Villanova del Battista. Il bilancio totale della pandemia dalla scorsa estate sul territorio provinciale restituisce 12.278 casi, compresi guariti e decessi (sono 196 le vittime dalla scorsa estate e 257 dall'inizio dell'emergenza sanitaria). Capitolo ricoveri. Nelle aree Covid dell'azienda Moscati risultano 67 pazienti: 5 in Terapia Intensiva, 36 nelle aree verde e gialla del Covid Hospital, 8 nell'Unità operativa di Medicina d'Urgenza e 18 nel plesso ospedaliero di Solofra. Al Frangipane di Ariano Irpino ci sono 3 ricoverati (su 7 posti letto) in Terapia Intensiva e 20 pazienti in Area Covid, di cui 13 (su 16 posti) in Medicina e 7 (su 10 posti) in Sub-Intensiva.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA