Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coronavirus, il Venezuela somministrerà clorochina per via orale

Il Venezuela somministrerà clorochina orale: «Abbiamo a disposizione 250 mila compresse»
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Marzo 2020, 01:09 - Ultimo aggiornamento: 01:12

Il Venezuela somministrerà clorochina orale per curare il coronavirus. Il governo ha annunciato che ai pazienti contagiati dal coronavirus «verrà somministrata clorochina per via orale». Lo ha reso noto ieri sera il ministro della Comunicazione Jorge Rodrguez aggiungendo che il prodotto, in fase sperimentale, sarà disponibile sia per i 77 pazienti venezuelani per cui è confermato il contagio da Covid-19, sia per le persone con cui essi sono stati in contatto prima dell'isolamento.

Al momento, ha aggiunto il ministro, abbiamo a disposizione 250 mila compresse di clorochina ed abbiamo anche farmaci sufficienti «per trattare fino a 115.000 persone che dovessero contagiarsi». Ma, ha precisato, «non raggiungeremo mai simili livelli perché la quarantena sta funzionando». Infine Rodrguez ha ribadito che il governo sta esercitando uno sforzo finanziario enorme, ed al riguardo ha rinnovato un appello alla sospensione «a fini umanitari» delle sanzioni unilaterali statunitensi, assicurando che queste sono «un crimine di lesa umanità» che «ci costringe a realizzare complesse triangolazioni con altri Paesi per poter acquistare i test diagnostici per scoprire i contagiati dal virus».

LEGGI ANCHE --> Coronavirus, il caso mascherine: tre milioni al giorno ma troppi canali
Coronavirus Italia, nei dati sulle rianimazioni la prima frenata della pandemia

© RIPRODUZIONE RISERVATA