Gabry Little Hero ha ricevuto il trapianto di midollo: «Ma è ancora presto per esultare»

Mercoledì 13 Novembre 2019
Gabry Little Hero ha ricevuto il trapianto di midollo: «Ma è ancora presto per esultare»

Ora c'è una speranza per il piccolo Gabriele. Il bambino milanese di soli due anni, affetto da una rarissima malattia genetica, ha ricevuto il tanto atteso trapianto di midollo osseo. Lo annunciano i genitori sulla pagina Facebook “Gabry Little Hero”, soprannome con cui ormai è conosciuto Gabriele Costanzo. «Abbiamo aspettato tanto questo giorno e finalmente con immensa gioia possiamo dirvi che è arrivato. Gabry ha ricevuto il suo dono», annuncia la famiglia. «Un momento forte, reso ancor più carico di emozione dall'incitamento delle mamme degli altri "ospiti" e dallo stesso staff medico che ha guidato con professionalità e viva partecipazione tutte le fasi dell'infusione», scrivono su Facebook

LEGGI ANCHE Trovato il donatore di midollo per il piccolo Gabriele, unico caso in Italia di una malattia rarissima

Ma è ancora presto per esultare. Ora c'è da capire se il midollo del donatore ha attecchito sulle cellule di Gabriele e, come scrivono i genitori, «ancora piu lunghi saranno i tempo per uscire dalle camere sterili». Il pensiero dei familiari del piccolo Gabry va immediatamente al donatore: nelle scorse settimane se ne era finalmente trovato uno disponibile e solo grazie a lui l'intervento è stato possibile. 

LEGGI ANCHE Trapianti: in 180 piazze italiane si “arruolano” giovani donatori midollo

La malattia da cui è affetto Gabriele si chiama Sfid, che sta per Anemia sideroblastica con immunodeficienza delle cellule B, ed è una rarissima malattia genetica che causa febbri periodiche e ritardo dello sviluppo. Sono venti i casi registrati nel mondo e quello del bimbo milanese è l'unico in Italia. Una volta trovato, il suo gemello genetico aveva chiesto un rinvio per la donazione. Ma ora, superati tutti gli ostacoli, il bimbo e la sua famiglia potranno finalmente iniziare a progettare una vita fuori dall'ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma