Covid, «più pericoloso per gli uomini rispetto alle donne», lo dice uno studio della Icahn School of Medicine

Covid «più pericoloso per gli uomini rispetto alle donne», lo dice uno studio della Icahn School of Medicine
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Giugno 2021, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 09:15

Più rischi legati al Covid per gli uomini che per le donne. A dirlo è lo studio pubblicato sulla rivista Communications Medicine e condotto da Kuan-lin Huang della Icahn School of Medicine a Mount Sinai di New York.

Virus, nuovi contagi nella Tuscia sempre a quota zero

Indipendentemente dalle condizioni di salute del paziente precedenti all'infezione, il Covid è più pericoloso per i maschi. Lo studio si è basato sull'analisi di due gruppi di pazienti ricoverati in ospedali di New York a inizio e fine 2020, rispettivamente, 4930 e 1645 pazienti. È emerso che in assenza di fattori di rischio pregressi come l'obesità, sono i maschi a rischiare di più, con mortalità più elevata e rischio di finire in terapia intensiva. Inoltre, un maschio su quattro va incontro a ipossia, ovvero al deficit di ossigeno nel corpo, contro una donna su cinque.

Il premier del Lussemburgo positivo dopo la prima dose AstraZeneca: ha partecipato al vertice Ue

In presenza di fattori di rischio come l'obesità, invece, le donne rischiano più dei maschi di andare incontro a complicanze e necessità di terapia intensiva. Secondo gli autori è comunque importante indagare ulteriormente i fattori di rischio specifici legati a ciascuno dei due sessi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA