Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Primo maggio, concerto «a rischio Covid». Lopalco: «Chi partecipa può portare il virus a casa»

Primo maggio, concerto «a rischio Covid». Lopalco: «Chi partecipa può portare il virus a casa»
2 Minuti di Lettura
Sabato 30 Aprile 2022, 16:02 - Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 13:50

Più di 300mila persone sono attese domani in piazza San Giovanni per il tradizionale concerto del primo maggio a Roma. Ma sale anche la preoccupazione per quanto riguarda il rischio contagio, dal momento che domani non sarà più obbligatorio indossare le mascherineNon una novità per gli spazi aperti, mentre per molti luoghi al chiuso sì. Perché allora sale la preoccupazione per la diffusione di Omicron? Il timore è che con il venir meno di molte misure ci sia un allentamento riguardo alle precauzione per evitare di infettarsi. 

Omicron, cosa accadrà in autunno? Bassetti: «Il virus tornerà». Per Galli potrebbe arrivare una «variante buona»

Concerto primo maggio, Lopalco: «Rischio Covid c'è»

Al concerto del primo maggio a Roma con la mascherina? «Sinceramente se la mascherina la indossa solo una parte del pubblico serve a poco. Fondamentalmente protegge poco chi la indossa, a meno che non sia Ffp2 ma indossata bene». Lo spiega all'Adnkronos Salute l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di igiene all'Università del Salento. Come in ogni altro mega-evento, «le raccomandazioni sono sempre le stesse: la vaccinazione ci protegge dalla malattia grave, quindi chi è vaccinato non deve tanto preoccuparsi per la propria salute; ma sappiamo che non impedisce di diventare portatore del virus. Chi partecipa a questi eventi, dunque, deve essere consapevole che può portare il virus in casa. Massima attenzione per tutte le persone deboli con cui si entra in contatto stretto», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA