ROMA

Le sette piaghe di Roma: le risposte dei lettori

Giovedì 20 Giugno 2019
1

Il bilancio del Messaggero sui tre anni dell'amministrazione di Virginia Raggi a Roma ha scatenato moltissimi commenti sui social network. Da Facebook a Twitter. Tanti, tantissimi sono i cittadini che hanno colto l'occasione per manifestare la loro sofferenza per le condizioni in cui versa Roma, dopo l'editoriale del direttore del giornale, Virman Cusenza, dal titolo: "Raggi incapace, Roma muore".

COMMENTI DAL SITO WWW.ILMESSAGGERO.IT

Greta 60 Evidentemente tutti quelli che hanno la faccia tosta di negare la veridicità di quanto riportato nell'articolo, sono abituati a realtà da sottosviluppo e da terzo mondo. Che sicuramente sono migliori di quella romana. Il degrado, la sporcizia, la mondezza, sono uno stato di fatto talmente evidente, che si può negare solo mistificando ad arte la realtà. Che schifo!

obermann E', persino, riuscita a far rimpiangere e a dar patente di efficienza a sindaci come Alemanno, Rutelli e Veltroni, che non hanno certo lasciato un gran ricordo. Un vero capolavoro, non c'è che dire ! Quando si passa dalle chiacchiere ai fatti, vendono clamorosamente fuori tutta l'incapacità e il pessimo uso che i pentastellati fanno dei nostri dei soldi. Fortunatamente l'elettorato ha cominciato a prenderne nozione e, come dimostrano i risultati di tutte le elezioni successive alle politiche, ha, di molto, ridimensionato l' apertura di credito che aveva accordato il 4 marzo 2018.

 
Passo Civico, Comitato per Roma L'editoriale “Raggi incapace , Roma muore”  finalmente è entrato nella carne viva della sofferenza di questa Città e dei suoi cittadini.  Dal nostro punto di vista infatti proviamo a rappresentare, forti di una doppia esperienza di mobilitazione e proposta, lo stato d’animo delle tante persone e gruppi- associazioni e comitati spontanei e diffusi- che hanno matrice e vocazione esclusivamente civica e non ideologica, e che credono fermamente nel riscatto di Roma attraverso un metodo inclusivo di condivisione e restituzione di competenze. Noi pensiamo che, prendendo atto della sua puntuale e decisa esposizione delle aree di sofferenza di Roma che condividiamo in larga parte, e d’altra parte avendo appreso della tanto reattiva quanto rivendicativa replica della Sindaca, si debba assolutamente tralasciare la logica della anacronistica contrapposizione tra bene e male, tra buoni e cattivi. L’Amministrazione di questa Città infatti, a prescindere da ogni pretesa di mera opposizione, non può continuare ad essere una sceneggiatura di “House of Cards”, o da ultimo rientrando nella narrazione apocalittica della Sindaca, del “Trono di Spade”, ma deve rientrare nell'alveo della concretezza e delle soluzioni ai fabbisogni – sempre più crescenti – a beneficio quotidiano degli ormai sfiduciati cittadini romani. Il tempo sta scadendo, non ci interessano assolutamente i vessilli di guerra , bisogna andare oltre. Dalla logica dell’opposizione a quella dell’alternativa.  
Le nostre piattaforme civiche sono attive a questo fine e si stanno già adoperando per coinvolgere il più possibile chi – persona e gruppo - guidato dallo spirito di servizio ritiene che una visione di sviluppo di Roma sia ancora possibile elaborando e condividendo proposte di medio lungo periodo per la città metropolitana con il fine ultimo di migliorare il livello di benessere dei propri cittadini. Abbiamo diffuso un appello pubblico per Roma che traduce esattamente questo spirito e che tutti gli interessati possono sottoscrivere on line. Invitiamo anche i Suoi numerosi lettori a farlo. Crediamo infatti sia arrivato il tempo di superare la fase della protesta e immaginare una città vivibile con progetti e soluzioni concrete, con un forte intento progettuale concentrato su tre ambiti strategici: la cura della città, una città a misura di bambini, la promozione di reali opportunità. La visione, gli ideali, lo spirito di mobilitazione quindi non ci mancano. Ma non ci mancano nemmeno le capacità per immaginare un potenziale di amministrazione e gestione ben più efficace di quello che sin ad oggi è stato messo oggettivamente in campo. Gestire la complessità di Roma si sa è cosa ardua. Lo diamo per assodato. Serve programmazione, serve competenza, serve risolutezza, serve concretezza. Non serve dire che è difficile e che le forze del male sono di impedimento. La tragicità lasciamola alle serie americane, per quanto di successo, e occupiamoci BENE della nostra città. Noi ci siamo.  

Nicola11 Dopo 3 anni sventurati possiamo dire che non è una Sindaca ma una comica... Capisco pure che non ha un compito facile,che gli manca il coraggio di prendere alcune decisioni,quando poi le prende se ne pente e ritorna sui suoi passi cedendo alle più svariate pressioni,come nel caso delle monete di Fontana di Trevi o dei motorini nella vita ZTL A1 tridente,per non parlare di tutte le problematiche mai risolte,in definitiva penso che fare il Sindaco di Roma è un mestiere fuori la sua portata,una cosa troppo grande per una persona come lei,di buono rimane la sua bontà,onestà e il suo gradevole aspetto fisico,troppo poco per le nostre numerose aspettative...

Romana Guerrini Non è vero niente... è un complotto delle potenze plutocratiche... ah ah ah

Delfino Bell'articolo che a mio avviso trascura altre lacune devastanti dell'amministrazione della Raggi.. Infatti non viene assolutamente citato il Caos che sta vivendo lo SPORT della Capitale: vedi caso Stadio della Roma, Gestione impianti sportivi comunali e bocciatura Olimpiadi 2024. La bocciatura di quest'ultimo evento da parte della Raggi ha significato secondo i dati del Sole 24 Ore 1) il mancato introito di 5 MILIARDI di euro (manna dal cielo per risanare debito e dare linfa alle necessita dei romani); 2) 177.000 POSTI DI LAVORO IN MENO. Altro dramma gli IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI, quasi 80 hanno la concessione scaduta da 2 a 10 anni, 20 dei quali sono addirittura abbandonati. In questa situazione l'assessorato avvia un bando ad una delle società più blasonate e storiche d'Italia e lo fà ad appena tre mesi dalla scadenza della concessione. Comportamento politicamente inconcepibile e opposto a criteri di correttezza e interesse pubblico. Come mai non hanno pensato a ripristinare prima gli impianti abbandonati che avrebbero dato risorse e servizi aggiunte/i al Comune ? Come mai si apre un bando alla concessione scaduta per ultimo, invece di partire da quelle scadute da 2 a 10 anni ? QUESTA E' L'ONESTA' E LA CORRETTEZZA DEI 5 STELLE ?

shopUser135452_MG Quanto riportato è purtroppo vero. I problemi sicuramente sono figli del passato e questa giunta ha ereditato una situazione non facile da gestire.... però dopo tre anni di risultati non se ne vedono e quel cambiamento promesso se c'è stato è stato in peggio. E' vero che per una carta di identità ci vogliono quattro mesi se va bene, è vero che i cassonetti una settimana si e l'altra pure traboccano immondizia, è vero che i parchi sono abbandonati a se stessi, che i trasporti sono penosi (ditemi voi in quale altra capitale europea si tengono chiuse per mesi stazioni centrali delle metro...). Questa giunta farebbe più bella figura ad ammettere il proprio fallimento e dimettersi, e che sia di lezione per la prossima che verrà, di qualunque colore politico sia: non basta essere onesti e volenterosi ma bisogna essere dei professionisti perché amministrare una città come Roma non è una cosa che può fare chiunque.

abroad Non c'era bisogno di aspettare tanto tempo per capire che la Raggi non era la persona adatta a quel ruolo di sindaca. Io da modesto psicologo l'ho capito fin dai primi giorni dall'insediamento al campidoglio. Da una parte mi consola il fatto di aver arricchito il mio bagaglio di esperienza e dall'altra, ho l'amarezza di vedere la nostra capitale indietreggiare. Non e' troppo tardi di riparare il danno, basterebbe soltanto avere l'umiltà di lasciare il posto a qualcun altro piu' capace. Peraltro, riconoscere i propri errori e' un indice di grande saggezza!

Hallogram Non riuscendo a fare, anche in piccola parte, quello che era stato promesso in campagna elettorale si dovrebbe dimettere. Qui stiamo andando sempre più in basso. Il problema è che ogni anno che passa e ad ogni cambio di amministrazione si va sempre più in basso. MI è appena arrivata la bolletta dell'Ama. Almeno questa volta hanno avuto l'accortezza di non metterci il depliant pubblicitario sulle varie possibilità di raccolta ormai inesistenti. Si può difendere o meno ma penso che alle prossime elezioni si cambierà nuovamente indirizzo vista l'esperienza recente. Si peggiorerà o si migliorerà la qualità di vita di questa città? Solo vivendo lo sapremo. 

Guido Riccio La cosa più incredibile è che, nonostante lo sfacelo in cui è precipitata questa nostra disgraziata città negli ultimi tre anni, si trova ancora qualcuno - evidentemente del tutto cieco o accecato dal fanatismo politico - che non vuol prendere atto dell'evidenza e ancora difende la sindaca, addossandone le colpe, oltre che ovviamente alle amministrazioni precedenti, al Fato reprobo e malvagio o, almeno, ai dipendenti comunali che fanno i furbi come se non fossero - appunto - dipendenti comunali. Perché Roma non sta morendo, Roma è morta! E questa inchiesta doveva essere realizzata almeno due anni fa, quando fu chiaro che Raggi e la sua giunta erano del tutto incapaci a governare una realtà complessa come Roma e che la capitale d'Italia sarebbe stata degradata al livello delle città disastrate del terzo mondo e avviata a una fine inesorabile. E c'è anche da chiedersi perché i vertici dei 5S (leggi Di Maio e soci) non si vergognino dell'aver contribuito ad assassinare Roma e perché non prendano finalmente le distanze da una giunta tanto assente quanto incapace. Segno che il fanatismo politico prevale, non dico sull'amore, ma perfino sul decoro di una città che è ormai additata sui giornali di tutto il mondo come esempio lampante dell'inefficienza di un intero Paese.

gengis77 il problema di questi che difendono l'indifendibile è secondo me il non ammetter di aver sbagliato a credere in quel partito o in quel politico ,io la Raggi non lo nascondo l'ho votata ma adesso rimpiango di averlo fatto..Come si fa a darle ancora fiducia?E' tanto difficile dire:'le ho dato il voto,ci ho creduto ma mi sono sbagliato ?'

ricky Peccato che in tutto l'articolo non si parli di una cosa: rispetto delle regole la cui mancanza ha portato questa città nel 2015 sull'orlo dello scioglimento per mafia. Questa sindaca sta facendo molto per riportare alla normalità un comune che nel 2016 era allo sbando su tutto e piantiamola una buona volta di parlare di buche, 8000km di strade non si riparano in soli 5 anni, manco coi superpoteri! Poi sui tmb che vanno a fuoco ci sarebbe molto da parlare

UomoQualunque_486 Una vergogna assoluta. Quando posso evito di dire di essere romano!!!! Preferisco dire di essere un Formellese visto che mi ci sono trasferito per vivere in un posto più civile. Il guaio è che a Roma ci debbo lavorare!!!! Costei ci ha fatto rimpiangere anche Marino (ed è tutto dire).

nemo40 Differenziata: Le percentuali riportate si riferiscono alla raccolta lorda, da questo valore si deve togliere un 10 15% che non rispetta il disciplinare che pochi conoscono e nessuno rispetta.

franconegiallorosso Fotografia impietosa di un disastro, peraltro da me ampiamente previsto in tempi non sospetti. Ricordo bene le anime pie che magnificavano la nuova giunta, il raggio di sole che avrebbe magicamente risollevato la città dalle nefaste giunte precedenti. Con il senno di poi Marino appare come un autentico eroe, almeno lui era veramente onesto, almeno lui combatté Cerroni. Marino che fu cacciato da quegli ignobili piddini spalleggiati dalla Raggi e da De Vito (che faccia tosta) che ostentavano aranci sui banchi del Campidoglio... Marino preso di petto, udite udite, per la Panda rossa (altra favola inventata di sana pianta dalla Meloni e cavalcata dei grillini).

gbutta L'ho già detto dopo l'esito delle europee e lo ripeto ora...se il movimento 5 stelle vuole tornare a prendere voti anziché perderli, deve mandare a casa la Raggi; Roma è un palcoscenico troppo importante per essere affidato ad un conduttore inesperto, ne vale l'immagine di tutto il partito.

Domenico50 Purtroppo ancora ci sono molte persone che guai a toccarla, ma la cosa peggiore sono i partiti che amministrano Roma dimostrano di non amare questa città puntellando la poltrona di sindaco e eletti preferendoli ai romani, leggete il fondo del direttore una analisi impietosa e veritiera, una città in agonia e nessuno interviene con un atto forte come quello di Marino (che non lo meritava) per mandare a casa sindaco e giunta.

Gibulca La signora Raggi è l'esatta espressione della mentalità del romano medio: tante parole, sorrisi da piacione ma menefrghismo, arroganza e zero azioni. Chiacchiere e distintivo, insomma

egocentrico Il comune deve essere commissariato al più presto. E' avvenuto con Marino che, rispetto a questa donna incapace, cercava almeno di fare qualcosa contro il sistema marcio instaurato per anni proprio dal PD, e guarda guarda, era ostacolato e deriso dai grillini, che lo criticavano un giorno si e l'altro pure. Grillo ha una enorme colpa nell' aver imposto questa sciagurata donna alla città di Roma, senza poi controllare cosa Raggi stava combinando. Roma è al collasso totale e non potrà che peggiorare. Questa sindaca va cacciata dal Campidoglio oggi, ma ieri era meglio. Domani sarà troppo tardi.

abbipazienza Sempre nascosti dietro qualche scusa... ricordatevi cosa avete promesso quando eravate all'opposizione ora comandate voi se siete capaci altrimenti... . #Marino #dimettiti ........ siate coerenti senza se e senza ma... e basta

Roby_Roma Una vergogna immensa! Ma perché non si dimette?

malu@tiscali.it Si è tutto tristemente vero! Quotidianamente mi rendo conto di quanto la nostra città si stia avviando verso un decadimento senza fine, dalle piccole cose alle grandi... noi semplici cittadini che tutti i giorni affolliamo le fermate dei bus attendendo sotto il sole che prima o poi arrivi! E quando arriva è strapieno e senza aria condizionata, perché noi continuiamo a meritarci questo!!!poi andando verso il mio luogo di lavoro respiro ogni genere di odore provenienti da mucchi di immondizia non raccolta e secchioni pieni che non vengono lavati chissà da quanto tempo!! Io innamorata della mia città, lo scorso sabato mi sono vergognata di accompagnare dei miei amici del nord a fare due passissimo lungotevere in festa, topi che camminavano indisturbati è un odore di fogna nauseabondo, come glielo spieghi che dietro le luci patinate delle numerose bancarelle si nasconde la trascuratezza più totale della nostra città ? Cosa ha fatto questa sindaca? Sta degenerando tutto senza nessun controllo per L ambiente e senza nessuna tutela per noi cittadini ... noi zitti sempre subendo tutto ma non è giusto!! Che si faccia qualcosa prima che sia troppo tardi ?

pippo861 Ho letto poche righe,ma quanto basta per capire che la soluzione è una sola: la dittatura dove uno comanda e gli altri ubbidiscono. Forse per mitigare ci vorrebbe una dittatura democratica dove un consiglio comunale comanda e gli altri ubbidiscono e se non lo fanno li si fa ubbidire lo stesso. In ogni caso credo sia valido il detto che dice che il pesce puzza dalla testa.

COMMENTI DA FACEBOOK

Alessandro Puma La più grande catastrofe per Roma e la più grande incompetente che la città abbia mai avuto.

Emanuela Ricci Onestamente io da cittadina romana che ha votato i 5 stelle devo ammettere di essermi ricreduto. Mi spiace vedere la mia città essere diventata una discarica a cielo aperto. Poi nonostante tutto si ha la faccia tosta di venirti a chiedere la tassa sull'immondizia. Caro comune sappi che una tassa di contro prevede l'erogazione di un servizio che per conto ama o chi per loro non viene espletato. Voi togliete l'immondizia dalle strade visto che è pure estate e tra fetore, gabbiani e animali di ogni tipo albergano e banchettano, poi ti pagherò la tassa. Poi primo cittadino se un'azienda quale ama non va licenzia tutti in tronco.

Massimo Guccio È proprio vero per i grulloni pentastellati va tutto bene, 3 anni e non ha fatto nulla, nessun piano di rilancio, infrastrutture che cadono a pezzi,immondizia ovunque, degrado nelle periferie... ehh ma per lei e i suoi adepti va tutto bene... poveri noi... povera roma.

Fla Avini Altro che abuso d’ufficio ed altri reati veri o presunti. La Raggi dovrebbe dimettersi per le ragioni indicate nell’articolo. Roma è al collasso e dopo tre anni ancora invoca il passato !!! Vergogna Vergogna Vergogna

Gianfranco Morisco Mai vista gente incapace come questi. Sono il nulla assoluto. Ricordo con emozione l'inaugurazione di un bagno pubblico con assessori e consiglieri comunali a tirare lo sciacquone... .povera Roma mia in quali mani sei caduta...

Anna Basili Al di là del colore politico, bisogna essere obbiettivi, i romani, cioè noi, siamo incivili, ma pure questi non sanno amministrare. Io Roma così sporca, con piante che invadono tutto sporcizia per le strade, non l'avevo mai vista così abbandonata e mi piange il cuore perché io amo Roma!

Monica Moretti Ma come fate a non vedere la realtà di una Roma che ormai è quasi alla fine? Secondo voi cosa c'è di fatto bene in questi tre anni? Io vedo solo una Roma che puzza piena di buche dove non funziona neanche la raccolta rifiuti, le metro che fanno schifo sporche con mezzi dell'800 ancora in uso e d'estate senza aria condizionata con attese lunghissime, con soste senza motivo di anche un minuto e mezzo ogni fermata strapiene perché non passando mai è normale che poi la gente è tanta. Fermate per il turismo strategiche ancora chiuse dopo il crollo delle scale mobili,mezzi in superfice che vanno a fuoco, anche lì mancano i mezzi, alberi che crollano, ma vengono tagliati quelli buoni, allagamenti perché non c'è manutenzione, tasse comunali alle stelle, soldi ai Rom i nostri soldi, con il permesso della Raggi di poterci rubare, Roma è al collasso totale e voi vedete una Roma pulitissima dove va tutto bene? Basta pensare al passato, ma non era arrivata l'era di un nuovo vento? io rimango allibita.

Claudio Foschi: «Torno a ripetere: analisi spietata ma millimetricamente esatta. Chi afferma il contrario rosica alla grande».

Laura Bellatreccia: «In quasi 60 anni che vivo a Roma, non ho mai visto la mia città ridotta in queste condizioni. Il tempo ormai è passato, la sindaca non ha più scusanti!! !VATTENE».

Dario Alex Marchini: «Prevedibilmente incapace, ma c’è chi crede ancora a babbo Natale. E Roma implode su se stessa».

Fernando Sonnino: «Il giorno che se ne andrà sarà sempre troppo tardi». Categorico è Alessandro Puma: «La più grande catastrofe per Roma e la più grande incompetente che la città abbia mai avuto». 

Rita Decembrini, Carlino Palma, Francesca Mainka e Paola Blasi: «Tre anni di nulla...ma per quanto tempo ancora dobbiamo andare avanti così!», «Ha ragione il Messaggero, Raggi incapace prima va via meglio è», «Roma è uno schifo», «Disastro per Roma».

Fabrizio Giacometti: «L’incompetenza è evidente, Roma è allo sbando come non mai. Inutile cercare di difendere questo sindaco, non ci sono appigli. Quando capirete che il M5S è un bluff, e solo fumo negli occhi, sarà sempre troppo tardi».

Antonio De Napoli, Presidente Passo Civico Comitato per Roma: «Scriviamo con riferimento all'editoriale “Raggi incapace , Roma muore” che finalmente è entrato nella carne viva della sofferenza di questa Città e dei suoi cittadini.  Dal nostro punto di vista infatti proviamo a rappresentare, forti di una doppia esperienza di mobilitazione e proposta, lo stato d’animo delle tante persone e gruppi- associazioni e comitati spontanei e diffusi- che hanno matrice e vocazione esclusivamente civica e non ideologica, e che credono fermamente nel riscatto di Roma attraverso un metodo inclusivo di condivisione e restituzione di competenze».

Armando Cavotta: «Al di là del dispiacere che si prova nel vedere Roma ridotta così, osservo che non viene data importanza all'aspetto sanitario, allarmante specialmente in questo periodo estivo. Vedere inoltre persone anziane e mamme che trasportano i passeggini costrette a camminare su strade ad alta percorribilità perché i marciapiedi sono intasati di rifiuti maleodoranti è veramente una mancanza di sensibilità e di rispetto nei confronti di persone oneste che peraltro pagano, con sacrificio, cifre considerevoli per la TARI, per le addizionali comunali e regionali». Altro che abuso d’ufficio ed altri reati veri o presunti. La Raggi dovrebbe dimettersi per le ragioni indicate nell’articolo. Roma è al collasso e dopo tre anni ancora invoca il passato !!! Vergogna Vergogna Vergogna.

COMMENTI DA TWITTER

@Stepieru 
E siete stati pure garbati e gentili.

@DarioAMarchini 
Prevedibilmente incapace, ma c’è chi crede ancora a babbo Natale. E #Roma implode su se stessa.

@MariaTeresa
Non serve aggiungere altro#raggidimettiti

@patriziamolina 
Roma è in uno stato comatoso,costretta a respirare i miasmi della monnezza della sindaca che,blocca tutti i marciapiedi e le strade di Roma.Siamo a rischio EPIDEMIA,ma tanti animali ci vivono nella monnezza e non solo i topi .Non i romani,non gli esseri umani che vivono a Roma.

@ilbarba__ 
meno social e più impegno sui problemi di Roma

@RiganteLeonardo 
Raggi non ci sta? A Roma tutto bene? Ma siamo folli? Questa una strada in zona Marconi, sempre così... una volta ogni tanto danno un ripulita...

@DanielaBartole1 
Che va bene se lo dice da sola. #Roma ha il trasporto pubblico in ginocchio è invasa dalla monnezza e dai topi. Ma per lei va tutto bene.

@best1950
Anagrafe, sparito rilascio certificato residenza a vista ... ora dopo prenotazione totem ... bisogna tornare negli uffici a ritirarlo dopo circa 1 mese.

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 00:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma