Roma, chiudono il custode d'albergo in cucina e rapinano la cassaforte

Mercoledì 24 Aprile 2019
Un frame dalle telecamere dell'albergo

Fermato dalla polizia guida pericolosa, straniero 22enne finisce in manette per rapina. Qualche giorno fa gli investigatori hanno notato un ragazzo che, nonostante il traffico, guidava a velocità elevata compiendo pericolose manovre. Quando gli agenti in borghese del commissariato San Paolo sono riusciti a fermarlo, il giovane ha dato loro false generalità, dichiarando di non avere i documenti al seguito. All’interno dell’autovettura c’era la fotocopia di una carta di identità con la sua foto ma dati diversi da quelli forniti, e così i poliziotti lo hanno portato nei loro uffici per ulteriori accertamenti, a seguito dei quali lui è risultato con precedenti e la macchina era rubata.

L’utilitaria era stata trafugata qualche giorno prima da un autosalone insieme ad una cassaforte contenente circa 6000 euro. Grazie ad altre indagini, gli investigatori hanno scoperto che il giovane fermato era B.B.A., straniero di 22 anni, responsabile, insieme ad un’altra persona, di una rapina perpetrata, in orario notturno, ai danni di un dipendente della reception di un albergo, spintonato e chiuso dai due malfattori nella cucina per asportare una cassettina contenente 1500 euro.  Grazie agli impianti di videosorveglianza della struttura, il ragazzo è stato riconosciuto e quindi arrestato per rapina in concorso e portato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, nel carcere di Regina Coeli. Sono in corso ulteriori indagini per rintracciare il suo complice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Voti e pagelle, famiglie in tilt: «Ma con 5,78 passi lo stesso?»

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma