ROMA

Roma, sequestra l'ex moglie: fugge sulla Pontina contromano e provoca incidenti. Arrestato

Sabato 13 Giugno 2020
2
Roma, sequestra l'ex moglie: fugge sulla Pontina contromano e provoca incidenti. Arrestato

Ha sequestrato l'ex moglie per una notte poi, per fuggire alle forze dell'ordine, ha guidato contromano sulla Pontina provocando un incidente nel quale sono state coinvolte tre auto. Violenza e paura a Roma. L'uomo, 36 anni G.C., era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento all'ex moglie, e invece con la  la scusa di discutere sull'affidamento dei figli,  ha ottenuto dalla donna un incontro alla fermata metro Eur Fermi. Dopo una scenata di gelosia, ha caricata a forza sulla sua macchina la ragazza e l'ha portata nel campo nomadi di Castel Romano, dove l'uomo risiede e ha costretto la donna a rimanere lì tutta la notte.

Roma, Pontina, incidenti e code chilometriche: la gente ha paura a prendere i mezzi pibblici

La vittima è riuscita a chiamare le forze dell'ordine con il cellulare, ma quando l'uomo se ne è accorto l'ha spinta a terra e le ha rubato il telefono. E' quindi iniziata la fuga sulla Pontina contromano che ha provocato gli incidenti. 
Sono stati gli agenti del commissariato Spinaceto a rintracciare il 36enne, il giorno dopo, in un'area di servizio in Via Pontina. L'uomo è stato arrestato per rapina, sequestro di persona, lesioni personali, omissione di soccorso, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice e guida senza patente; inoltre gli investigatori gli hanno notificato l'aggravamento di pena della custodia cautelare in carcere, disposto dall'Autorità Giudiziaria, e lo hanno portato a Regina Coeli. 

Ultimo aggiornamento: 12:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA