Roma, scoperti 15 «furbetti» del reddito di cittadinanza al Trullo: «Intascati 75mila euro»

Roma, scoperti 15 «furbetti» del Reddito di cittadinanza: «Intascati 75mila euro»
2 Minuti di Lettura

Un danno erariale pari a 75.000 euro da parte dei «furbetti» del reddito di cittadinanza. Non una somma da poco quella che 15 persone hanno percepito chiedendo, e ottenendo, il sussidio senza averne diritto. Ora sono state denunciate dai carabinieri della stazione di Roma Trullo. Non potevano avere il reddito perché si trovano agli arresti domiciliari oppure sono sottoposti al divieto di avvicinamento alla parte offesa o hanno l'obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Tutte condizioni che non gli consentono di ottenere la misura prevista dal Governo. 

Latina, dava farmaci stupefacenti ai migranti per sopportare il lavoro nei campi; arrestato un medico

Le indagini - I carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno accertato che alla base della indebita percezione sussistevano mendaci dichiarazioni fornite nella richiesta di fruizione del reddito di cittadinanza. Non vi erano infatti le informazioni dovute, come quelle di essere sottoposti a misure cautelari, per cui non ne avrebbero avuto diritto. A carico delle 15 persone sarà immediatamente sospeso il beneficio illecitamente percepito fino ad oggi. Seguirà, poi, una richiesta di risarcimento del danno causato alle casse dello Stato.

 

Martedì 25 Maggio 2021, 09:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA