Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, pino cade al Verano: tombe distrutte o danneggiate. «Non è la prima volta, manca la manutenzione»

L'immagine ha fatto il giro del web, scatenando le polemiche: "Che vergogna sta città"

Grosso pino caduto sulle tombe del cimitero del Verano
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 23:48

Il tronco di un grosso pino è crollato nel pomeriggio di ieri, martedì 21 dicembre, nei pressi del cimitero comunale del Verano, nel quartiere romano di San Lorenzo. Il grande albero è caduto sulle tombe, distruggendone alcune e danneggiandone molte. L'incidente non ha provocato feriti, ma ha generato danni nell'area circostante, che è stata chiusa e transennata.

Roma, platani a rischio caduta: allarme al Mamiani e in viale delle Milizie

Le cause del crollo

L'albero protagonista dell'incidente era situato vicino il Tempio israelitico, nella parte Nord dell'area. Le sue radici avrebbero sollevato il terreno provocando una voragine, ma tuttora non è chiaro cosa abbia provocato la caduta. Si temono ulteriori danni o cedimenti a causa del peso del tronco.

Roma, a Prima Porta il caos delle sepolture: «Posti esauriti a fine mese». Centinaia di salme in attesa

"Non è la prima volta, è colpa dell'incuria"

L'immagine degradante della fila di loculi distrutta vicino al Tempio Israelitico ha fatto presto il giro del web, venendo pubblicata da profili molto seguiti sui social, come quello di Welcome to Favelas 4k (oltre mezzo milione di follower su Instagram), scatenando commenti ironici e indignati. "Gente che si indebita per dare una degna sepoltura al proprio caro e questo è il risultato. Solo vergogna", "Neanche più i morti riposano in pace", "Verano zombie, mai così azzeccato", scrivono gli utenti. Ma la denuncia sottesa alle battute è seria: "Non è la prima volta che si verificano episodi del genere nel luogo, è colpa dell’incuria e della scarsa manutenzione". L'allusione è probabilmente al 2019, quando il maltempo costrinse la sindaca di allora, Virginia Raggi, a chiudere temporaneamente il cimitero.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA