Tenta di uccidere nel sonno la moglie malata con una coltellata al petto per non vederla più soffrire

Lunedì 24 Giugno 2019 di Elena Panarella
1
Tenta di uccidere nel sonno la moglie malata con una coltellata al petto per non vederla più soffrire

Una coltellata allo sterno per non vederla più soffrire e perché si sentiva esasperato. Così un 70enne ha tentato di uccidere all’alba la moglie 42enne, gravemente malata, in attesa di trapianto nel loro appartamento, in via della Primavera, Centocelle, a Roma. La donna era a letto e dormiva quando all’improvviso gli ha sferrato il colpo dritto al petto che fortunatamente per pochi centimetri non l’ha uccisa.

Cremona, padre uccide la figlia di 2 anni e tenta il suicidio: era sconvolto dalla separazione. Arrestato

Figlia di 2 anni getta il pane a terra, madre la uccide: il corpicino dopo un mese non si trova

Dopo la coltellata, la donna, di origini niegeriane, ha fatto in tempo a raggiungere il pianerottolo e chiedere aiuto ai vicini, che hanno subito avvertito i carabinieri e il 118, prima di accasciarsi a terra in una pozza di sangue. Il pensionato è stato arrestato dagli investigatori della stazione Quadraro con l’accusa di tentato omicidio. «Ero stanco non ce la facevo più ad andare avanti così», ha provato a giustificarsi. «Andando avanti la situazione sarà sempre peggio». La donna è stata portata al Vannini, in prognosi riservata. Non si esclude che l’uomo dopo aver provato ad uccidere la moglie nelle sue intenzioni ci sarebbe stato il gesto estremo del suicidio.

Ultimo aggiornamento: 18:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma