CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, altri 14 positivi, zero decessi. I nuovi casi arrivati dal Bangladesh

Domenica 5 Luglio 2020 di Mauro Evangelisti
2
Coronavirus Roma, altri 14 positivi, zero decessi. I nuovi casi arrivati dal Bangladesh

Coronavirus, la buona notizia è che a Roma e nel resto del Lazio non vengono segnalati decessi. Resta però alto il numero dei nuovi positivi, anche se sono meno della metà di ieri: 14 (di cui 11 a Roma). Si conferma il problema degli arrivi all'aeroporto di cittadini del Bangladesh già positivi: sono 3, su un totale di 6 trovati all'interno della comunità degli immigrati del paese asiatico per i quali comincerà una campagna di tamponi.

Il virologo Crisanti: Tso per pazienti Covid e tracciamento per chi viene da Paesi a rischio. Focolai aumenteranno

Coronavirus, focolai in macelli e salumifici a Mantova: 68 positivi

 

Racconta l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato: «E’ necessario fare i tamponi all’aeroporto e garantire l’isolamento per chi proviene dai Paesi ad alto rischio. Continuiamo ad avere una prevalenza di casi di importazione. Dei nuovi casi giornalieri si registrano 6 casi di nazionalità Bangladesh (5 da Roma città e uno da Viterbo) e di questi tre sono di rientro con volo aereo da Dacca. Nella Asl Roma 1 dei tre casi odierni uno riguarda una donna di 88 anni individuata con test di sieroprevalenza in fase di accesso alla casa di riposo. Nella Asl Roma 2 si registrano 5 casi tutti di nazionalità Bangladesh e sono conviventi di un caso positivo già noto individuato al Policlinico Casilino. Due di questi casi sono di rientro con volo internazionale da Dacca. Nella Asl Roma 3 sono 3 i casi odierni e di questi una donna di trent’anni asintomatica individuata con il test di sieroprevalenza e di rientro da Londra. E’ in corso l’indagine epidemiologica. Un secondo caso riguarda una insegnante di 64 anni asintomatica individuata al test di sieroprevalenza e un ragazzo di 20 anni segnalato dal medico di medicina generale».

Nelle altre province da segnalare a Latina si tratta di uomo sintomatico di Minturno ed è in corso l’indagine epidemiologica e uno a Viterbo che, come detto, era rientrato dal Bangladesh.

 

Ultimo aggiornamento: 21:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA