CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, «Dalla mia edicola registro video con buone notizie»

Lunedì 23 Marzo 2020 di Laura Bogliolo
Mariangela De Masi, 39 anni

Le vendite «dei quotidiani in questa zona sono raddoppiate, ora acquista i giornali anche chi prima non leggeva e la mia speranza, da appassionata di letteratura, è che dopo l'emergenza continuino a venire in edicola, perché leggere rende liberi». Moglie e mamma di una bimba di 7 anni, laureata in Lettere, edicolante dopo un'esperienza da manager, ha deciso 5 anni fa di iniziare una nuova avventura lavorativa «nonostante il settore fosse in crisi ma la passione mi ha spinto ha rilevare l'edicola di via San Giorgio Morgeto, a Osteria del Curato». È riuscita a risollevare le sorti del negozio e oggi per combattere il Covid-19 ogni giorno pubblica video su Facebook con le buone notizie.
Mariangela De Masi, 39 anni, anche lei in prima linea, quasi in trincea?
«Ne sono fiera, l'informazione cartacea è fondamentale, la gente deve riabituarsi a leggere non solo quello che è online, ci vogliono approfondimenti per tenersi informati e per allenare la mente, altrimenti anche la cultura si riduce a slogan»
È appassionata di cultura?
«Sono laureata in Lettere, prima lavoravo in una grande azienda poi ho deciso di sfidare me stessa e scommettere su un'edicola che non andava bene, sono riuscita a farla ripartire e anche in questi giorni di emergenza le vendite vanno molto bene».
Vendite aumentate a Osteria del Curato
«Almeno in questo quartiere sì, ho notato che compra giornali anche chi prima si accontentava di leggere qualche titolo sui social network. La mia speranza è che questa sia l'occasione per invogliare sempre più persone a leggere. Ho anche una stampante, così anche molti genitori vengono a stampare i compiti dei propri figli».
Ha una mascherina di cotone, come mai?
«Le altre non si trovano, quella che indosso me l'ha cucita una mia cara amica, ho messo a terra una striscia adesiva per far rispettare la distanza di sicurezza, molti vengono volentieri nella mia edicola anche a pagare le bollette o fare ricariche telefoniche perché è un chiosco all'aperto e lo preferiscono ai luoghi chiusi. Prendono il giornale e vanno via velocemente, niente più chiacchiere insomma e per questo ho inventato la rubrica su Facebook Accadde oggi».
Cura una rubrica su Facebook per i suoi clienti? E di cosa parla?
«Ogni giorno registro un video e racconto una notizia positiva accaduta tanti anni fa perché dobbiamo risollevarci il morale, si devono rispettare i morti, ma bisogna anche farsi forza e pensare a quando l'emergenza sarà finita».
Insomma, lei non si perde mai d'animo?
«Mai e sono fiera di essere un'edicolante in questo periodo di crisi profonda, il fatto che abbiano riconosciuto come servizio pubblico il nostro lavoro mi riempie di orgoglio e sento la responsabilità del mio ruolo, guai a mollare». 

Ultimo aggiornamento: 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi