CORONAVIRUS

San Luigi dei Francesi, l'Asl: «Riaprite la chiesa, il prete contagiato lasciò Roma il 14 febbraio»

Lunedì 2 Marzo 2020

Chiusura della chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma per il caso di coronavirus: è intervenuta anche la Regione Lazio riportando un bollettino della Asl Roma 1 del centro storico. E chiede la riapertura del luogo di culto che ospita anche tre capolavori di Caravaggio.

In Vaticano isolato un dipendente perché entrato in contatto con il prete francese ricoverato a Parigi
Coronavirus, chiusa chiesa San Luigi dei Francesi a Roma: ha accolto prete francese positivo

«Da fonti dell'Ambasciata Francese - rende noto l'Assessorato alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio - la Asl ha acquisito che il parroco parigino aveva lasciato Roma il 14 Febbraio ed era asintomatico. La situazione da un punto di vista sanitario non desta preoccupazioni. La Asl Roma 1 questa mattina richiederà la riapertura della chiesa San Luigi dei Francesi di Roma e di procedere a una pulizia del luogo di culto». 
 

La chiesa a pochi metri da piazza Navona, famosa soprattutto per la Cappella Contarelli che custodisce tre capolavori assoluti del Caravaggio, aveva chiuso le porte la scorsa domenica mattina, in via precauzionale dopo che un religioso, rientrato a Parigi dopo aver soggiornato nella comunità della Chiesa, è stato ricoverato all'ospedale Bichat di Parigi.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA