Roma, blitz all'Axa: scoperto dalla polizia il fortino della marijuana

Axa sorvegliata speciale: scoperto il fortino della marijuana
di Mirko Polisano
2 Minuti di Lettura
Domenica 1 Dicembre 2019, 12:19

Maxi controlli ad Ostia da parte della polizia del commissariato Lido che ha portato a termine una serie di servizi di controllo del territorio, con particolare attenzione a piazza dei Ravennati, piazzale della Posta, piazzale Magellano e via della Martinica. Oltre 600 le persone controllate negli ultimi giorni, tra cui diversi stranieri e alcuni con precedenti di polizia; più di 100 veicoli passati al setaccio. In particolare, nella serata di giovedì è stato effettuato un servizio straordinario che ha visto intensificare i controlli in zona Axa, Casal Palocco e il centro cittadino.
 
Nel corso del blitz, i poliziotti ai comandi del dirigente Eugenio Ferraro, hanno arrestato 4 persone: il primo a finire in manette un romano di 40 anni trovato in possesso, nel corso di una successiva perquisizione domiciliare di un chilo di marijuana e 500 grammi di hashish. Sempre per droga nei guai è finito un 23enne: durante un controllo ha mostrato segni di insofferenza e nervosismo, tali da far insospettire gli agenti. Perquisito è stato trovato con 5 grammi di hashish e 8 grammi di “maria”. Controllo effettuato anche presso la sua abitazione: in camera sono stati rinvenuti altri 11 grammi di marijuana, 32 grammi di fumo, 78 bustine di colore arancione raffiguranti alcuni “teschi”, 3 coltelli ed un proiettile integro senza camiciatura calibro 7.65 e per tale rinvenimento è stato denunciato per detenzione abusiva di armi. 
Possesso e falsificazione di documenti di identificazione, questo il reato contestato dagli agenti del Reparto Prevenzione Crimine del Lazio ad un cittadino moldavo di 22 anni. Alla richiesta di un documento il giovane ha esibito un passaporto ordinario riportante come luogo di nascita la Moldavia ed una carta d’identità che ne riportava uno diverso, precisamente la Romania. Accompagnato negli uffici del commissariato per ulteriori accertamenti, dopo aver richiesto informazioni al Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia Centro di Cooperazione di Thorl – Maglern presso le Autorità moldave e Romene, gli agenti hanno accertato la falsità della carta d’identità.
 
L’ultimo dei 4 arresti è avvenuto per evasione. Un 31enne romano, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato trovato in un parcheggio di via Giuliano San Gallo, all’interno di un’autovettura, risultata poi rubata. L’auto è stata poi riconsegnata al legittimo proprietario che nel visionarla ha constatato diversi danni alla carrozzeria e la forzatura del nottolino per aprire lo sportello. Il 31enne pertanto è stato denunciato per ricettazione. Il bilancio finale è di quattro persone arrestate per droga, evasione e falsificazione di documenti d’identità. Sequestrati 1000 grammi di marijuana e 500 grammi di hashish – oltre 100 i veicoli controllati, sequestri amministrativi e contravvenzioni al codice della strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA