Roma, le Acli aderiscono alla giornata di digiuno proclamata da Papa Francesco

Roma, le Acli aderiscono alla giornata di digiuno proclamata da Papa Francesco
2 Minuti di Lettura
Sabato 17 Febbraio 2018, 12:53

«Le Acli di Roma e provincia aderiscono alla giornata di digiuno e preghiera per la pace indetta da Papa Francesco, nostro amato Vescovo, per il prossimo 23 febbraio, nel venerdì della prima settimana di Quaresima». È quanto dichiara, in una nota, Lidia Borzì, presidente delle Acli provinciali di Roma. «Come Acli di Roma sentiamo di dover rispondere con forte partecipazione alla chiamata del nostro Vescovo, Papa Francesco - aggiunge Borzì - affinché la Pace sia considerata una priorità universale per ogni uomo e ogni donna. Il Papa ha detto che vorrà dedicare questo momento speciale in modo particolare alle popolazioni della Repubblica Democratica del Congo e del Sud Sudan, perciò senza dubbio dedicheremo le nostre preghiere proprio ai nostri fratelli di questi Paesi lontani, senza dimenticare chiunque nel mondo sta soffrendo a causa delle atrocità dell'uomo. La nostra sensibilità, però, ci suggerisce di pregare anche per la città di Roma, perché c'è bisogno anche nel nostro territorio, di ritrovare la pace sociale e la serenità in una Capitale che negli ultimi anni è stata dilaniata da contrasti feroci e disuguaglianze sempre più marcate. Una pace e un rinnovato senso di comunità incentrato sull'accoglienza e sull'integrazione, che nel nostro piccolo e con umiltà, vogliamo continuare a costruire grazie alle tante persone che ogni giorno si impegnano al nostro fianco e alle tante associazioni della società civile con le quali collaboriamo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA